Pezzi unici alla Biblioteca Angelica di Roma

Lo scrittore

RestaurandoAssociazione per la Tutela del Patrimonio Artistico e Ceryx presentano in anteprima a Roma il 5 luglio alle ore 19.00 presso i locali della Biblioteca Angelica in Piazza S. Agostino 8, un progetto di restauro basato su una delle scoperte archeologiche più significative degli ultimi tempi per quel che riguarda la produzione artistico-artigianale del Rinascimento in Italia.

Il progetto che, attraverso la ricomposizione ed il restauro di materiale frammentario (soprattutto ceramiche, ma anche vetri, statuine in terracotta, oggetti in metallo, materiali organici) consentirà di ricostruire la vita, le tradizioni e le abitudini nel ‘ 500 di una delle istituzioni più famose della città: il Monastero romano dei Ss. Quattro Coronati.

Il materiale (XVI–XVII sec.) per qualità e quantità costituisce un unicum a Roma ed è stato rinvenuto durante lo scavo archeologico collegato al restauro del chiostro del monastero, condotto con la supervisione del prof. Giovanni Carbonara, Direttore della Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e finanziato fino a questa fase da numerosi sponsor, tra cui in particolare per tali lavori Robert Wilson e Antigua Foundation (WMF Fund Raiser).

Il restauro conservativo è finalizzato alla musealizzazione del materiale (mostra tematica itinerante) e sarà accompagnato da una pubblicazione e da materiale divulgativo.

L’evento ha ottenuto il patrocinio della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo; della Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali, della Comunicazione e dei Sistemi informativi; del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali, dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

>