V edizione del premio nazionale ''Giacomo Matteotti''

Copertina del volume

Il premio, che ha una cadenza annuale, viene assegnato ad opere che illustrano gli ideali: fratellanza tra i popoli, libertà e giustizia sociale che hanno ispirato la vita di Giacomo Matteotti.

Il Premio è suddiviso in tre sezioni:

“saggistica” - possono concorrere al Premio le opere di carattere saggistico, pubblicate in volume per la prima volta nel periodo 1° gennaio 2007-31 dicembre 2008. Il premio consiste in una somma di denaro pari a 10.000 euro -

“opere letterarie e teatrali” – possono concorrere al Premio le opere di carattere letterario e teatrale pubblicate in volume o rappresentate al pubblico per la prima volta nel periodo 1° gennaio 2007-31 dicembre 2008. Il Premio consiste in una somma di denaro pari a 10.000 euro.

“tesi di laurea” – possono concorrere al Premio i laureati di qualsiasi Università, italiana o straniera, che abbiano conseguito il titolo nel periodo 1° gennaio 2007-31 dicembre 2008, discutendo una tesi di laurea, in qualunque disciplina, sulla figura di Giacomo Matteotti o sugli ideali che ne hanno ispirato la vita. Il premio prevede due tesi vincitrici a pari merito e consiste, per ciascun lavoro, in una somma di denaro pari a 5.000 euro. La Commissione giudicatrice può proporre la pubblicazione delle tesi vincitrici.

Gli elaborati saranno valutati da una Commissione composta dal Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri o da un dirigente della Presidenza da lui delegato e da altri sei membri scelti tra personalità istituzionali, della cultura, dello spettacolo e del mondo universitario.

Scadenza del bando: 29 dicembre 2009

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma il 10 giugno 2010 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.