Salone internazionale del libro di Mosca

La Presidenza del consiglio dei ministri – Unità tecnica di missione per la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d‘Italia e il Dipartimento per l’informazione e l’editoria –, con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Ministero degli Affari esteri, promuove la partecipazione dell’Italia alla Moscow International book fair in qualità di Paese Ospite d’onore.

La partecipazione italiana alla mostra internazionale russa si inserisce nel vasto programma di manifestazioni organizzate per celebrare e consolidare i rapporti tra i due Paesi.

L’Italia viene rappresentata attraverso il filtro rivelatore della produzione editoriale del presente e del passato, con un forte riferimento all’identità della tradizione, artistica e culturale, che ha consentito il radicamento di un sentimento collettivo di appartenenza comune da cui è scaturito il Risorgimento italiano.

Le due aree tematiche su cui si sviluppa la presenza italiana sono i 150 anni dell’Unità d’Italia e il Rapporto con la Russia.

Il cuore dello spazio espositivo italiano è costituito dalla teca dell’identità, in cui vengono esposti alcuni volumi delle prime Edizioni Nazionali promosse dallo Stato italiano all’indomani dell’unificazione del Paese.

L’organizzazione dell’intera manifestazione è coordinata dalla Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d'Autore insieme con il Centro per il libro e la lettura, l’Aie (Associazione italiana editori), l’Ice (Istituto per il commercio estero) e il Comitato Italia-Russia.