Una biblioteca di monumenti in 3D

Il progetto, inaugurato alla Orientale di Napoli, si chiama 3D-Icon (3D Digitisation of Icons of European Architectural and Archaeological Heritage) e sarà realizzato con la collaborazione di 16 partner provenienti da 10 paesi europei. L’obiettivo di 3D-Icon è quello di digitalizzare e rendere fruibile ad ogni utente, in Europa e non solo, una riproduzione in tre dimensioni dei capolavori monumentali italiani ed europei di maggior rilevanza, partendo dalla lista del Patrimonio Unesco.

3D-Icon nasce dall’esigenza di rendere visibile ed accessibile a tutti attraverso ogni sistema d’informazione il patrimonio della cultura europea e mondiale. Grazie ad un sistema digitale come quello 3D, strategico al giorno d’oggi soprattutto per attirare l’attenzione dei giovani e delle generazioni future, le più belle creazioni dell’ingegno umano saranno visitabili comodamente dalla scrivania di casa propria, oppure sarà possibile fare la stessa cosa ovunque e in qualsiasi momento in maniera facile e veloce solamente connettendosi con il proprio smartphone al sito di Europeana.

Per approfondimenti:
www.iuo.it