Collezioni digitali

186 risultati trovati |

Biblioteca universitaria Alessandrina - Roma

La collezione presenta alcune annate di periodici di moda conservati presso la Biblioteca Alessandrina di Roma. Alla collezione è stata dedicata una particolare attenzione anche in seguito a un rapporto di collaborazione con il corso di laurea in Storia della moda e del costume della facoltà di Lettere e filosofia dell'Università La Sapienza di Roma

Biblioteca di storia arte e cultura della Costa amalfitana Matteo Camera

La raccolta comprende alcuni fra i fondamentali codici, manoscritti, trattati classici della storia di Amalfi riportati in libri antichi a stampa (compresi fra il sec. XVIII e il 1830) documentanti le vicende storiche, sociali ed economiche del comprensorio amalfitano, sia riferite ai secoli remoti (IX-XVII), sia all’epoca contemporanea.

Museo nazionale del cinema - Fondazione Maria Adriana Prolo - Torino

La collezione di Angelo Frontoni (Roma 1929 – Roma 2002) rappresenta un archivio integro e ben organizzato, costituito da 539.000 immagini che documentano un importante spaccato della storia del cinema e del costume nazionali.

Centro internazionale periodici musicali (CIRPeM) - Parma

La raccolta copre l'arco temporale dall'inizio del XIX secolo ai nostri giorni e costituisce la maggior raccolta specializzata del settore oggi esistente in Italia. La raccolta esemplifica l'intero panorama dell'informazione di argomento musicale e musicale/teatrale, annoverando tutte le testate italiane più significative.

Biblioteca nazionale Braidense - Milano

Il Fondo Emilio Sommariva raccoglie l'intero archivio dello studio fotografico attivo a Milano dal 1904 al 1973. L'eccezionalità del fondo è dovuta alla particolare rilevanza di Emilio Sommariva (Lodi 1883 - Milano 1956) nel panorama della fotografia europea, nonché alla notevole consistenza numerica dell'Archivio.

Biblioteca Estense universitaria - Modena

Archivio personale di Lodovico Antonio Muratori (1672-1750), bibliotecario e archivista del duca d’Este a Modena, considerato il fondatore della storiografia moderna. E' costituito da 100.000 documenti e 20.000 lettere per 2.054 corrispondenti, con materiale allegato di varia tipologia.

Biblioteca civica Pietro Acclavio - Taranto

L’archivio sonoro Alfredo Majorano, costituito da 13 bobine e 26 cassette magnetiche su cui sono incisi canti della tradizione orale di Taranto e provincia raccolti dall'etnografo tarantino Alfredo Majorano Nunziato (1902-1984), è un’importante fonte per lo studio etnomusicologico in area jonico - salentina e pugliese in generale.

Biblioteca Riccardiana - Firenze

I volumi del Braun e del Blaeu provengono dalla Libreria di Vincenzio Capponi, ereditata nel 1688 dalla figlia Cassandra, moglie di Francesco Riccardi, fondatore della biblioteca. Il fondo Capponi contava 249 codici e oltre 5000 edizioni a stampa, selezionati in base agli interessi dello studioso legato agli ambienti galileiani. I volumi riportano la segnatura Capponi sia sulla coperta in pergamena sia nelle prime carte.


Biblioteca nazionale centrale - Firenze

Gli Autografi Palatini della Biblioteca nazionale centrale di Firenze raccolgono lettere e documenti di illustri personalità della cultura dal XVI al XVIII secolo. La raccolta è costituita da 19 cassette: Autografi Palatini, Carte Machiavelli, Autografi Varchi, Autografi Magalotti, Autografi Magliabechi, Autografi Zeno, Autografi Cellini.

Biblioteca nazionale universitaria - Torino

I 10 codici di Balletti di corte sabaudi contengono le scene e i costumi realizzati per le feste di corte organizzate presso la corte sabauda nel XVII secolo nonché le musiche delle arie danzate. Si trattava di spettacoli, riservati alla nobiltà, attraverso i quali il sovrano manifestava il proprio potere.

Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (Iccu) - Roma

La raccolta, comprensiva di circa 1100 documenti, è costituita da bandi e bolle pontificie del XVI secolo tratte da alcune raccolte della Biblioteca nazionale centrale di Roma; si tratta di pubblicazioni a carattere ufficiale, inerenti principalmente lo Stato Pontificio.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

La collezione intende rispecchiare la complessità della storia rinascimentale della Bibbia e della riflessione intorno ad essa e costituirsi così come uno strumento polivalente per lo studio dei mutamenti che hanno interessato il testo scritturale negli anni cruciali compresi tra la fine del Quattrocento e i primi decenni del Seicento.

Fondazione Biblioteca Benedetto Croce - Napoli

Fra le collezioni digitalizzate appartenenti alla Fondazione Biblioteca Benedetto Croce Croce compaiono i Taccuini di lavoro di Benedetto Croce, vergati fra il 1906 e il 1949, e il periodico Napoli nobilissima. Rivista d'arte e topografia napoletana (1892-1907), entrambi testimonianza della cultura del filosofo partenopeo.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

I volumi che facevano parte della biblioteca di Galileo si presentano funzionali alla formazione e allo sviluppo del pensiero galileiano: primeggiano le opere di Euclide e di Aristotele, di Copernico, di Keplero, di Tartaglia, ma ci manifestano il suo rapporto con i contemporanei, sia i suoi discepoli, sia i suoi avversari.

Dipartimento di Studi umanistici. Università degli studi del Piemonte Orientale - Vercelli

La raccolta nasce nell’ambito del progetto Digital Library of late antique Latin Texts, avviato il 1 marzo 2010 grazie ad un finanziamento della Regione Piemonte, con lo scopo di costruire e mettere a disposizione una biblioteca digitale database della letteratura latina tardoantica, dal II al VI-VII secolo d.C.