Collezioni digitali

214 risultati trovati |

Biblioteca provinciale Pasquale Albino - Campobasso

La collezione dei periodici del Molise è rappresentativa dell'intera produzione regionale, ad esempio il "Giornale economico rustico del Sannio" pubblicato tra il 1828 e il 1838, mensile di informazione scientifica per la diffusione di tecniche per l'agricoltura e la pastorizia. I movimenti politici del 1848 e gli anni successivi sono raccontati da "Il Sannita". Alcune testate sono state integrate con esemplari della Biblioteca nazionale centrale di Firenze.

Biblioteca universitaria - Padova

La collezione comprende attualmente una sessantina di pubblicazioni periodiche stampate a Padova prevalentemente nella seconda metà dell’Ottocento, che costituiscono un prezioso documento della vita cittadina in tutti i suoi aspetti.

Biblioteca Santa Teresa dei Maschi-De Gemmis - Bari

La collezione Emeroteca digitale della Puglia comprende circa 900 testate di periodici posseduti dalle biblioteche pugliesi. Una selezione di periodici stampati in Puglia o comunque attinenti il territorio pugliese, pubblicati tra Ottocento e Novecento. Nasce come progetto della Regione Puglia, Servizio Beni Culturali. Ufficio Archivi Biblioteche Musei, nell’ambito del finanziamento europeo POR FESR 2007-2013.

Fondazione Biblioteca pubblica arcivescovile Annibale De Leo

La collezione digitale contiene 184 lettere scritte fra il 1728 e il 1751 da Carlo de Marco, uno dei principali artefici del cambiamento e del riformismo del governo borbonico di Ferdinando IV. Le lettere, attraverso le quali è possibile ricostruire uno spaccato sia della vita personale del De Marco sia della vita pubblica di quegli anni, sono quasi tutte indirizzate all’avvocato Ferdinando De Leo.

Biblioteca e Archivio dell'Accademia filarmonica romana - Roma

Si tratta di componimenti eseguiti dall'orchestra dell'Accademia filarmonica romana: due cantate custodite in forma manoscritta e due melodrammi.

Biblioteca universitaria - Padova

La prima raccolta in folio delle opere di Shakespeare, Comedies, histories, & tragedies, pubblicata postuma a Londra nel 1623, si conserva nella Biblioteca Universitaria di Padova, unico esemplare in Italia. Si tratta di un prompt-book, appartenuto ad una compagnia di attori: due diverse mani hanno revisionato Macbeth, Measure for Measure e The Winter’s Tale per adattarli alla rappresentazione.

Biblioteca di Storia moderna e contemporanea - Roma

La Biblioteca di storia moderna e contemporanea e il Museo centrale del Risorgimento di Roma mettono in libera consultazione una parte consistente dei loro fondi iconografici, originariamente raccolti dal Comitato nazionale per la storia del Risorgimento all’inizio del secolo scorso.

Biblioteca Luigi Chiarini del Centro sperimentale di cinematografia - Roma

Alberto Verso (Messina 1941 - Roma 2007) - Costumista e scenografo affermato sia in Italia, sia all'estero. Debutta nel 1965 e poi collabora come assistente di grandi costumisti in rappresentazioni teatrali, produzioni cinematografiche e televisive. Grazie al sodalizio con il costumista Piero Tosi, partecipa a importanti film di grandi registi determinanti per la sua affermazione come costumista e scenografo.

Biblioteca civica Pasquale Stanislao Mancini - Ariano Irpino

Il fondo antico della biblioteca civica di Ariano Irpino comprende testi prevalentemente di carattere religioso soprattutto in ambito filosofico e teologico, di storia del francescanesimo, di storia ecclesiastica. Ma comprende anche testi di carattere filosofico e scientifico.

Biblioteca Biomedica. Università degli Studi - Firenze

103 quaderni di "Effemeridi", diario privato che il Cocchi redasse con dovizia di particolari dal 1722 al 1757, in diverse lingue antiche e moderne, annotando le più svariate informazioni: dalla gestione delle spese personali ai malati curati; dalle condizioni meteorologiche alle persone incontrate, i luoghi visitati e le opere d’arte ammirate.

Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi (Icbsa) - Roma

Il fondo cd presente nella collezione dell’Icbsa è composto da migliaia di documenti a testimonianza della cultura musicale del secolo XX ed è stato quasi del tutto digitalizzato.

Biblioteca nazionale universitaria - Torino

Del Fondo di danza Gianni Secondo, ricco di testimonianze sulla storia della musica e in particolare della danza, sono state digitalizzate le 51 stampe datate tra il XVI e il XX secolo, soprattutto litografie, ma anche disegni, fotografie e ritratti di celebri ballerini e programmi teatrali ottocenteschi.

Biblioteca dell'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Alessandria

Forte di ben 135 testate coprenti un arco cronologico che va dagli anni ’70 del 19. secolo agli anni ’60 del Novecento (tra cui la rarissima edizione dattiloscritta del Bollettino della Federazione Anarchica Italiana), il fondo Fedeli rappresenta una testimonianza di eccezionale ricchezza e importanza delle vicende dell’anarchismo italiano ed europeo nell’arco di più di un secolo.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

La collezione è frutto dell’attività di erudito e collezionista di Pietro Ginori Conti il quale raccolse, nel corso della sua vita, un’ampia serie di documenti, di monete, di libri a stampa. Ora è conservata  presso la biblioteca nazionale di Firenze ed è composta di autografi, copialettere, codici, pergamene.

Biblioteca universitaria - Pisa

La collezione presenta le annate di alcuni periodici pisani tra i più significativi tra quelli apparsi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, utili a documentare la storia della vita artistica, culturale e politica di Pisa e della sua provincia.