Collezioni digitali

197 risultati trovati |

Biblioteca universitaria - Pavia

La collezione contiene locandine del teatro Fraschini di Pavia, raccolte da Agostino Morani e donate dal figlio Dario alla Biblioteca universitaria nel 1978. Si tratta di documenti risalenti al periodo fra il 1880 e il 1925 e sono testimonianza della vita quotidiana della città, delle sue opportunità di cultura e di svago, delle persone a vario titolo coinvolte nelle attività molteplici dei teatri di Pavia.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

La raccolta fotografica del periodico Il mondo, diretto da Mario Pannunzio dal 1949 al 1966, contiene fotografie sia inedite che pubblicate sul settimanale a partire dal 1951. Con i suoi 19.500 esemplari costituisce uno dei più importanti archivi del fotogiornalismo.

Biblioteca Statale - Lucca

Il fondo Bonturi-Razzi comprende oltre 500 documenti relativi alla vita artistica, professionale e familiare di Giacomo Puccini, per lo più inediti e di alto interesse, che consentono di ampliare e approfondire lo studio dell’opera e della vita del maestro.

Biblioteca Luigi Chiarini del Centro sperimentale di cinematografia - Roma

Dalla sezione Soggetti, trattamenti e sceneggiature, della Biblioteca Luigi Chiarini del Centro Sperimentale di Cinematografia, che comprende anche liste dialoghi e diari di lavorazione dei film ed è costituita da oltre 20.000 documenti in gran parte inediti, in forma di dattiloscritto, manoscritto e più recentemente in versione digitale, ecco una selezione di 150 sceneggiature.

Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi (Icbsa) - Roma

La collezione di cilindri di cera posseduta dall’Istituto centrale per il sonoro e audiovisivo è composta da duemila supporti in prevalenza pubblicati da società fonografiche tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento. L'importante storica collezione spazia tra registrazioni sonore musicali e quelle esclusivamente di parlato come discorsi politici, brani teatrali o come Trilussa che recita le sue poesie.

Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi (Icbsa) - Roma

La raccolta comprende documenti sonori di carattere musicali ma anche di ambito storico, politico e letterario, a testimonianza della cultura del secolo XX e pervenuti all’Icbsa sulla base della legge sul deposito legale.

Biblioteca universitaria Alessandrina - Roma

La Libraria nuova di Francesco Maria II, ultimo duca di Urbino, é il nucleo fondante della Biblioteca Universitaria Alessandrina. La biblioteca urbinate (425 volumi) era una delle raccolte più illustri e ricche del Rinascimento iniziata nella seconda metà del Quattrocento da Federico di Montefeltro.

Teatro comunale A. Rendano di Cosenza

L’attività lirica e sinfonica degli oltre 100 anni di vita del Teatro di tradizione “A. Rendano” di Cosenza è documentata in un ingente patrimonio che fino al 2015 non aveva conosciuto un vero e proprio riordino sistematico. Tale necessità ha portato alla costituzione di una Biblioteca e dell'Archivio storico interni al teatro cosentino, con conseguente catalogazione e riordino dei materiali. Le 56 fotografie inerenti la collezione fanno parte di un cospicuo patrimonio di oltre 2.900 documenti fotografici (catalogati in SBN) e sono rappresentative delle attività del Teatro nell’arco temporale che intercorre dal 1983 (29. stagione lirico-sinfonica) al 2000 (43. stagione lirico-sinfonica).

Archivio storico Ricordi - Milano

Raccolta di fotografie che documentano la vita privata della famiglia Ricordi, l’attività produttiva dei Ricordi, dai ritratti di musicisti e cantanti in studio, in esterno, istantanee e foto di scena relative agli allestimenti delle opere musicali nei teatri, alle immagini che documentano i negozi Ricordi nel mondo.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

Digitalizzazione di frontespizi, indici e copertine dei volumi presenti nella Bibliografia Nazionale Italiana a partire dal 1994 con cui la Biblioteca nazionale centrale di Firenze si propone di aumentare la fruibilità del record bibliografico, collegandolo alle immagini digitalizzate.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

Con le sue 347 filze manoscritte, rappresenta una delle documentazioni più importanti della storia della scienza fra Seicento e Settecento. Comprende inoltre manoscritti dei discepoli di Galileo, i loro carteggi e quelli con i più importanti scienziati di tutta Europa.

Biblioteca comunale Planettiana - Jesi

Il fondo spontiniano della Biblioteca Planettiana di Jesi, dono dell’avvocato berlinese Carl Robert (1889), consiste in manoscritti musicali, in parte autografi, e materiale documentario di varia natura — lettere, incartamenti, ritagli di giornale — risalente al soggiorno di Spontini a Berlino (1820–1842).

Istituto musicale Boccherini - Lucca

Nell’ambito di un progetto volto all’acquisizione di tutte le fonti, sembra naturale partire dalla ricognizione sistematica di tutto il materiale conservato a Lucca, la città natale del compositore. In essa si conservano, oltre ai documenti relativi alla sua formazione, tutta una serie di partiture autografe e di abbozzi che risalgono al suo periodo giovanile.

Fondazione Gioachino Rossini - Pesaro

La collezione comprende gli autografi rossiniani, le edizioni più rappresentative, i libretti delle prime rappresentazioni, i manoscritti e gli autografi del fondo Lord St. Davids, le lettere di Gioachino ai genitori e i documenti del fondo Vivazza, oltre ad altri documenti tra cui anche 62 lettere di Olympe Pélissier.

Biblioteca Clarence Bicknell dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri di Bordighera

Si tratta di una collezione di periodici locali storici come il Pensiero di Nizza, La Via Aurelia, Journal de Bordighera, alcuni dei quali in lingua francese, e la rivista di giardinaggio inglese Gardeners, di cui la biblioteca Bicknell possiede alcune annate tra fine Ottocento e inizio Novecento legate al fondo Bicknell-Hanbury.