Collezioni digitali

214 risultati trovati |

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

Digitalizzazione di frontespizi, indici e copertine dei volumi presenti nella Bibliografia Nazionale Italiana a partire dal 1994 con cui la Biblioteca nazionale centrale di Firenze si propone di aumentare la fruibilità del record bibliografico, collegandolo alle immagini digitalizzate.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

Con le sue 347 filze manoscritte, rappresenta una delle documentazioni più importanti della storia della scienza fra Seicento e Settecento. Comprende inoltre manoscritti dei discepoli di Galileo, i loro carteggi e quelli con i più importanti scienziati di tutta Europa.

Biblioteca comunale Planettiana - Jesi

Il fondo spontiniano della Biblioteca Planettiana di Jesi, dono dell’avvocato berlinese Carl Robert (1889), consiste in manoscritti musicali, in parte autografi, e materiale documentario di varia natura — lettere, incartamenti, ritagli di giornale — risalente al soggiorno di Spontini a Berlino (1820–1842).

Istituto musicale Boccherini - Lucca

Nell’ambito di un progetto volto all’acquisizione di tutte le fonti, sembra naturale partire dalla ricognizione sistematica di tutto il materiale conservato a Lucca, la città natale del compositore. In essa si conservano, oltre ai documenti relativi alla sua formazione, tutta una serie di partiture autografe e di abbozzi che risalgono al suo periodo giovanile.

Fondazione Gioachino Rossini - Pesaro

La collezione comprende gli autografi rossiniani, le edizioni più rappresentative, i libretti delle prime rappresentazioni, i manoscritti e gli autografi del fondo Lord St. Davids, le lettere di Gioachino ai genitori e i documenti del fondo Vivazza, oltre ad altri documenti tra cui anche 62 lettere di Olympe Pélissier.

Biblioteca Clarence Bicknell dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri di Bordighera

Si tratta di una collezione di periodici locali storici come il Pensiero di Nizza, La Via Aurelia, Journal de Bordighera, alcuni dei quali in lingua francese, e la rivista di giardinaggio inglese Gardeners, di cui la biblioteca Bicknell possiede alcune annate tra fine Ottocento e inizio Novecento legate al fondo Bicknell-Hanbury.

Biblioteca nazionale universitaria - Torino

I manoscritti autografi di Antonio Vivaldi fanno parte delle Raccolte Foà e Giordano in 27 volumi conservati nella Biblioteca nazionale universitaria di Torino.

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

Nella presente collezione sono digitalizzati molti testi relativi al Grand Tour in Toscana. Materiale manoscritto e a stampa contenente libri di viaggio, memorie, diari, relazioni, documenti iconografici appartenenti ai fondi Olschki, Palatino e Magliabechiano della Biblioteca nazionale di Firenze.

Biblioteca statale - Lucca

Il codice contiene il Liber divinorum Operum,  nel quale sono presentate le visioni di Hildegard von Bingen.  Il testo di ciascuna visione è composto da una descrizione nella quale la santa espone il contenuto dell’apparizione ed è accompagnato da dieci tavole illustrative a piena pagina.

 

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

La collezione comprende fotografie, illustrazioni, cartoline, manifesti dalla prima guerra mondiale della Biblioteca nazionale centrale di Firenze. Di particolare interesse le fotografie dei monumenti danneggiati durante la guerra, quelle raffiguranti le varie fasi di lavorazione di materiale bellico, le fotografie ricordo della guerra e dei campi di battaglia.

Biblioteca di Storia moderna e contemporanea - Roma

Un grande archivio di immagini poco conosciute che offre uno spaccato dei cambiamenti della società, della cultura e della mentalità del primo Novecento e propone la valorizzazione di collezioni documentarie messe a disposizione da istituzioni diverse.

Sistema Bibliotecario di Ateneo. Università degli Studi – Firenze

La collezione contiene esemplari, diversi per tipologia di materiale, per contenuto e per datazione, che vogliono essere delle tracce (da qui la scelta del nome Impronte) che rivelano la ricchezza del patrimonio documentario del Sistema Bibliotecario dell’Università di Firenze nei suoi molteplici aspetti: scientifici, storici, culturali e artistici.

Biblioteca nazionale Marciana - Venezia

La raccolta comprende esemplari conservati presso la Biblioteca nazionale Marciana di Venezia. Si tratta di prime edizioni o di edizioni significative di testi in volgare - dai romanzi cavallereschi, alle opere religiose, ai calendari - particolarmente segnalabili in quanto si sono sovente conservate in pochissimi, o unici, esemplari.

Società Internazionale per lo studio del medioevo latino (Sismel) - Firenze

 
Il progetto si propone di riunire e digitalizzare la vasta documentazione presente nel territorio nazionale relativo ad inventari e censimenti di materiale di pregio. In particolare si mette in luce la documentazione, sino ad oggi mai censita in modo sistematico, concernente gli inventari medievali e di età umanistica di raccolte librarie di enti e persone di area italiana.

Biblioteca Palatina - Parma

La collezione comprende 81 incunaboli ebraici della Biblioteca Palatina, tra i quali si segnala l’unico esemplare conservato del primo libro a stampa in ebraico con data certa (18 febbraio 1475), e 103 cinquecentine ebraiche stampate in Italia, provenienti dalla raccolta dell’abate Giovanni Bernardo De Rossi (1742-1831).