Società internazionale di studi francescani (Sisf) - Assisi

Paul Sabatier (1858-1928), fondatore della Società internazionale di Studi francescani di Assisi
Il Palazzo del Capitano del Popolo di Assisi, sede degli uffici del SISF. Accanto la Torre civica e il Tempio della Minerva.
Scorcio della Biblioteca ospitata al Centro di documentazione francescana del Sacro Convento di Assisi
La Società internazionale di studi francescani fu fondata nel 1902 da Paul Sabatier iniziatore della moderna storiografia francescana. Nel 1972 per iniziativa dell'Università di Perugia, la Società riprese l'attività promuovendo un annuale convegno di studi. Nel 1984 si è ricostituita come associazione e nel 1998 ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica.
La Società internazionale di studi francescani ha lo scopo di promuovere ed agevolare gli studi francescani, chiamando a collaborare studiosi di ogni nazione, e offre loro la disponibilità della biblioteca, della microfilmoteca, dell'archivio; organizza convegni internazionali annuali e seminari di formazione in storia religiosa e studi francescani; collabora stabilmente con il Centro Interuniversitario di Studi Francescani. Pubblica gli Atti dei convegni, la rivista Franciscana e la collana Medioevo francescano. La Società internazionale di studi francescani svolge la sua attività grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Comune di Assisi, della Diocesi di Assisi - Nocera Umbra-Gualdo Tadino, della Custodia Generale del Sacro Convento OFM Conv. di Assisi, della Provincia di S. Francesco d'Assisi TOR, della Provincia Serafica di S. Francesco OFM e della Provincia dell'Umbria OFM Capp.

Istituti collegati