Sommario Pagina precedente Pagina successiva
Da Cervantes a Caramuel: libri illustrati barocchi della Biblioteca Universitaria di Pavia - Versi e prose di romanzi

Diego de Aedo y Gallart pubblica nel 1635 ad Anversa, in due edizioni (spagnola e francese), il resoconto del viaggio nelle Fiandre del cardinale-infante Don Ferdinando d’Austria, che vede tra l’altro il trionfo di Nördlingen. Mentre il frontespizio è inciso su disegno di Rubens, l’interno del volume offre due grandiose tavole ripiegate che rappresentano rispettivamente lo spiegamento sul campo di battaglia delle truppe e il ritratto equestre di Don Ferdinando, inciso (come il frontespizio) da Ignatius Cornelis Marinus su disegno di Johannes van den Hoecke; quest’ultimo si ispirò a quadri precedenti di Rubens. La coppia Rubens-Hoecke aveva per altro realizzato gli apparati celebrativi del vincitore.

 

Tavola tratta da: Diego de Aedo y Gallart, Le voyage du prince don Fernande infant d’Espagne… Anversa, 1635 Aedo y Gallart, Diego
Le voyage du prince don Fernande infant d’Espagne, cardinal ... traduict de l’espagnol de don Diego de Aedo et Gallart, conseiller & secretaire de Sa Majesté, de la chambre de son altesse, & receveur general de Brabant au quartier d’Anvers, par le Sr. Iule Chifflet fils aisnè de messire Iean Iacques Chifflet chevalier, medecin ordinaire de la chambre du roj, et de celle de S. A. S. En Anuers, chez Iean Cnobbaert, 1635. [20], 204 p. tav. (tra cui ant. inc.) 4º
14 C 28
Altre
immagini