Sommario Pagina precedente Pagina successiva
Da Cervantes a Caramuel: libri illustrati barocchi della Biblioteca Universitaria di Pavia - Alla spagnola: il frontespizio inciso

Libro tanto affascinante, quanto complesso e raffinato dal punto di vista tipografico, la Metamétrica di Caramuel è uno splendido esempio di abbinamento di logos e immagine, secondo le misure di un manierismo tardobarocco che si incapriccia nel creare analogie e legami tra il visto e il detto (scritto o pronunciato), e un enciclopedismo di stampo lulliano. Poesia enigmistica, forse, ma comunque poesia, è quella che scorre attraverso le tavole dei volumi della Metamétrica, i cui labirinti ci appaiono l’approdo estremo, viaggio senza ritorno, del Barocco. A certi scaltriti studiosi della poesia visuale, per cui la Metamétrica è testo repertoriale e di riferimento, il libro è parso tipograficamente arruffato; ma sarÓ più generoso apprezzare quanto sia spesso riuscita la stampa di questi splendidi disegni di parole.

 

Tavola tratta da: Juan Caramuel Lobkowitz,… primus calamus ob oculis ponens metametricam… Roma, 1663 Caramuel Lobkowitz, Juan
Ioannis Caramuelis primus calamus ob oculis ponens metametricam … Romae, Fabius Falconius excudebat, 1663. 2 v. ill., tav. fol.
160 N 1
 
Nota: annotazioni. Il v. 1 Ŕ mutilo delle ultime 4 c. (di cui 2 bianche)
Altre
immagini