Sommario Pagina precedente Pagina successiva
Da Cervantes a Caramuel: libri illustrati barocchi della Biblioteca Universitaria di Pavia - L’ottava meraviglia del mondo

Della Descripción dell’Escorial del frate gerolamino Francisco de los Santos, la Biblioteca possiede la prima (1657) e l’ultima (1698) edizione. L’opera vuole celebrare, attraverso una descrizione solo apparentemente denotativa, l’ottava meraviglia del mondo, il grande monastero eretto da Filippo II in prossimità della sua capitale, a gloria di Dio e della dinastia; opera ora completata con il Panteon da Filippo IV. Lo splendore delle incisioni di Pedro de Villafranca rende il libro non meno monumentale dell’oggetto di cui parla, e spicca in particolare la prospettiva "aerea" del complesso, probabilmente la più celebre incisione spagnola del XVII secolo (e una delle poche dedicate a opere architettoniche non effimere). Nel disegnarla, Villafranca tiene certo presente quella cinquecentesca del francese Perret, ma riandando ai disegni originali dell’architetto Herrera.

 

Tavola tratta da: Francisco de los Santos, Descripcion breue del monasterio de S. Lorenzo el real del Escorial … Madrid, 1657 Francisco de los Santos
Descripcion breue del monasterio de S. Lorenzo el real del Escorial … por el p. f. Francisco de los Santos, lector de escritura sagrada en el Colegio Real de la misma casa. En Madrid, en la Imprenta Real, 1657. [6], 184, [4] c. tav. fol.
Banc. 45 E 1
 
Nota: edizione priva di front.: titolo e formulazione di responsabilità si ricavano dalla prima p. Proviene da Milano, collegio gesuitico (legato Bidelli).
Altre
immagini