titolo Dante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante Alighieri
Home pagepercorso testualepercorso tematicoCreditienglish version
punto
bordo
percorso biografico   Home Page > Percorso biografico > 1265-1285 > Infanzia e giovinezza (1265-1285)

Infanzia e giovinezza (1265-1285)

fotografia Dante, forma ipocoristica di Durante, Alighieri, figlio di Alighiero di Bellincione e della sua prima moglie, Bella degli Abati, nacque a Firenze, nel popolo di san Martino del Vescovo, tra il 14 maggio e il 13 giugno del 1265, sotto la costellazione dei Gemelli, come lui stesso ricorderà in Par., XXII 112-20, e fu battezzato il 26 marzo 1266 nel battistero di San Giovanni. Appartenne dunque a una famiglia guelfa di piccola nobiltà, priva di rilevanti ruoli nella vita pubblica, ma modestamente agiata. Nulla di sicuro si può inferire sull’infanzia di Dante, svoltasi certamente a Firenze. La morte precoce, tra il 1270 e il 1275, della madre e quella del padre, avvenuta nel 1281, il cui rilievo sul piano affettivo non è ovviamente ricostruibile, non sembrano però aver avuto conseguenze significative sulle condizioni economiche del giovane Dante e dei suoi tre fratelli. È verosimile credere che abbia compiuto i primissimi studi grammaticali sotto la guida di un doctor puerorum, forse il Romano citato in un documento del 1277, che aveva scuola nello stesso quartiere di Dante. In questi anni giovanili si collocano però due eventi fondamentali per la biografia dantesca: il primo è l’incontro con Beatrice, avvenuto nel 1274, sulla base di quanto poi narrato con inevitabili idealizzazioni letterarie nella Vita nuova; il secondo è la precoce stipula nel 1277 di un compromesso dotale per il matrimonio con Gemma Donati, celebrato poi effettivamente nel 1285, da cui nasceranno tre o forse quattro figli.

on
off
off
off
off
            indietrostampaInternet Culturale
bordo
Percorso biografico - Percorso testuale - Percorso tematico
Home "Viaggi nel testo" - Dante Alighieri - Francesco Petrarca - Giovanni Boccaccio - Baldassarre Castiglione
Ludovico Ariosto - Torquato Tasso - Ugo Foscolo - Alessandro Manzoni - Giacomo Leopardi

Valid HTML 4.01 Strict        Valid HTML 4.01 Strict