titolo Dante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante AlighieriDante Alighieri
Home pagepercorso biograficopercorso tematicoCreditienglish version
punto
bordo
Percorso testuale   Home Page > Percorso testuale > Le opere in volgare > Purgatorio

Purgatorio

fotografia Il Purgatorio rappresenta topograficamente l’antitesi dell’Inferno. Alla voragine creatasi sotto Gerusalemme si contrappone infatti nell’emisfero australe la montagna del purgatorio, formatasi dalla terra che, inorridita, si ritrasse alla caduta di Lucifero. Essa è custodita da Catone e suddivisa in tre sezioni. Alla base troviamo la spiaggia dell’antipurgatorio, in cui sostano, per tempi diversi, le anime degli scomunicati, dei pigri a pentirsi, dei morti per morte violenta e dei principi negligenti. Seguono le sette cornici del Purgatorio vero e proprio, in ciascuna delle quali, in ordine decrescente di gravità, si espiano i sette peccati capitali, tripartiti, secondo quanto afferma Virgilio in Purg., XVII, sulla base delle erronee inclinazioni dell’amore d’elezione: se questo si rivolge verso il male del prossimo si hanno infatti superbia, invidia, ira; se si volge con scarso vigore verso Dio si ha l’accidia; se infine si orienta con eccesso verso i beni mondani si pecca per avarizia e prodigalità, per gola e per lussuria. In ciascuna cornice i demoni infernali sono sostituiti da angeli e alle pene fisiche anche qui regolate dalla legge del contrappasso si aggiungono le meditazioni su esempi di vizio punito e di virtù opposte al vizio espiato; l’ascesa delle anime penitenti al paradiso può inoltre essere accelerata dalle preghiere dei vivi. Sulla cima della montagna è posta infine la lussureggiante foresta del paradiso terrestre, in cui scorrono due fiumi, il Letè, che cancella la memoria del peccato, e l’Eunoè, che riattiva quella del bene. Sulla soglia del paradiso terrestre Dante è accolto dalla bellissima Matelda, personificazione della felicità umana prima del peccato originale. Questo incontro anticipa quello assai più rilevante con Beatrice, nuova guida che sostituirà Virgilio nel successivo percorso paradisiaco. Nella struttura del Purgatorio un particolare rilievo acquista anche l’anima di Stazio, che accompagna eccezionalmente Dante e Virgilio nelle ultime cornici.

on
off
off
          indietrostampatesto integraleInternet Culturale
bordo
Percorso biografico - Percorso testuale - Percorso tematico
Home "Viaggi nel testo" - Dante Alighieri - Francesco Petrarca - Giovanni Boccaccio - Baldassarre Castiglione
Ludovico Ariosto - Torquato Tasso - Ugo Foscolo - Alessandro Manzoni - Giacomo Leopardi

Valid HTML 4.01 Strict        Valid HTML 4.01 Strict