Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2005  »  DigItalia. Rivista del digitale nei Beni Culturali.

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Mon Jan 09 00:00:00 CET 2006

DIGITALIA. RIVISTA DEL DIGITALE NEI BENI CULTURALI.

E' uscito, a cura dell'ICCU, il n.0 di "DigItalia. Rivista del digitale nei Beni Culturali".

Annullo filatelico per il bicentenario mazziniano

L'ICCU, che tra le sue molteplici attività annovera la partecipazione e il coordinamento scientifico a progetti di digitalizzazione nei beni culturali, si fa ora promotore di un’importante iniziativa editoriale con la pubblicazione DigItalia, rivista interamente dedicata al digitale, che viene a colmare un’esigenza evidenziatasi nel panorama dell’editoria periodica specializzata italiana.

La rivista, quale strumento di dibattito e confronto, si propone come finalità lo studio, l’analisi critica dell’applicazione delle tecnologie digitali nei vari campi del patrimonio culturale, comprendendo anche tematiche, connesse trasversalmente, quali i metadati, la gestione dei diritti, la conservazione a lungo termine delle memorie digitali etc.

Nel trattare questi argomenti è previsto il contributo di specialisti e studiosi non solo dell'ICCU ma dei diversi ambiti dei beni culturali con il coinvolgimento di Università, Istituzioni, Enti e Centri di ricerca, come si evince dal nome degli illustri componenti del Comitato scientifico della rivista.

DigItalia è articolata in varie sezioni: una prima è dedicata ai saggi più recenti e autorevoli nel settore mentre le altre sono relative a resoconti su eventi significativi, relazioni su progetti di digitalizzazione (italiani ed internazionali), recensioni, segnalazioni ed eventualmente anche traduzioni di documenti di organismi internazionali.

La rivista, di interesse per tutti i beni culturali, sarà distribuita non solo a biblioteche, ma anche ad archivi e musei, a conferma della sempre pìù crescente integrazione ed interoperabilità, che vede coinvolti tra loro questi settori in particolare nel campo del digitale.

Il periodico oltre ad un formato cartaceo con scadenza semestrale, il cui prossimo numero è previsto per Giugno 2006, prevede anche una versione web, che è attualmente in fase di progettazione.