Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2005  »  Omaggio a Rafael Sánchez Ferlosio, escritor

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Wed Dec 06 00:05:00 CET 2017

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica su Europeana per capire come cittadini, professionisti e organizzazioni usino la piattaforma digitale dell'UE per il patrimonio culturale

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Tue Jun 28 00:00:00 CEST 2005

OMAGGIO A RAFAEL SÁNCHEZ FERLOSIO, ESCRITOR

La mostra dedicata a Rafael Sánchez Ferlosio, alla Biblioteca Casanatense di Roma.

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana

Organizzata dall’Instituto Cervantes, l’Universidad de Alcalá, in collaborazione con la Direzione Generale dei Beni Librari e gli Istituti Culturali e le Biblioteche di Roma, è stata inaugurata lo scorso 22 giugno la mostra Rafael Sánchez Ferlosio, escritor presso la Biblioteca Casanatense.

L’esposizione dedicata allo scrittore spagnolo rimarrà aperta fino al 13 luglio. Alla presenza dell’autore e con un grande successo di pubblico, l’esposizione è stata inaugurata dal Direttore degli Institutos Cervantes, César Antonio Molina, dal Rettore dell’Universidad de Alcalà, Virgilio Zapatero, dal Direttore Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Luciano Scala e dal Presidente delle Biblioteche di Roma, Igino Poggiali.

Rafael Sánchez Ferlosio è stato insignito del premio Cervantes il 23 aprile del 2004, lo stesso giorno, secondo le cronache, in cui si spense l’immortale autore del Don Chisciotte, nel 1676. Nell’Ateneo di Alcalá de Henares, ha tenuto un discorso complesso alla presenza, tra gli altri, dei Reali di Spagna, del premier spagnolo, José Luis Rodríguez Zapatero, del ministro della cultura, Carmen Calvo.

Il Premio Cervantes è senz’altro il più prestigioso nell’ambito della cultura ispanica ed è assegnato a un autore di lingua spagnola per l’insieme della sua opera. Istituito nel 1976 dal Ministero della Cultura spagnolo, riconosce ogni anno il valore dell’opera di uno scrittore che abbia contribuito ad arricchire il patrimonio letterario ispanico. È stato assegnato a maggioranza a Rafael Sánchez Ferlosio, il trentesimo a riceverlo dopo, tra gli altri, Alejo Carpentier (nel 1977), Jorge Luis Borges (nel 1979), Octavio Paz (nel 1981), Rafael Alberti (nel 1983). La rassegna, curata da Tomás Pollán, dà la possibilità di seguire un percorso cronologico della vita e dell’opera di Ferlosio, per mezzo di frammenti significativi dei suoi lavori corredati da un breve commento esplicativo dell'autore.

L’ispanista Danilo Manera è autore del catalogo italiano della mostra Una lettura italiana di Rafael Sánchez Ferlosio. Nato a Roma 78 anni fa, da padre spagnolo e madre italiana, Ferlosio pubblica il suo primo libro Industrias y andanzas de Alfanhuí nel 1951. Nel 1956 ottiene il Premio Nadal e il Premio Nacional de la Crítica con la sua opera probabilmente più conosciuta, il romanzo-modello del neorealismo postbellico, El Jarama. Tra i volumi più recenti: El alma y la vergüenza, La hija de la guerra y la madre de la patria, Non olet e El geco. Traspare in ogni occasione la sua totale libertà di pensiero, la sua piena indipendenza intellettuale, che fa di lui oltre che un «rigoroso maestro della parola» - come lo ha definito il re Juan Carlos - un amante del linguaggio, volto a distruggere le scenografie della menzogna.

“Rafael Sánchez Ferlosio, escritor”
Fino 13 luglio 2005
Biblioteca Casanatense di Roma (Sala Monumentale)
Via Sant’Ignazio, 52 tel. 066976031 (centralino) Ingresso libero