Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2006  »  Fra Mauro's World Map

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Jan 16 10:54:00 CET 2018

Un anno per scoprire il nostro patrimonio culturale, in tutte le sue manifestazioni materiali, immateriali e digitali, quale espressione della diversità culturale europea ed elemento centrale del dialogo interculturale

Thu Feb 01 00:09:00 CET 2018

Il portale 14-18.it si arricchisce di una nuova sezione che raccoglie una serie di mostre virtuali dedicate al periodo bellico

Fri Feb 02 13:52:00 CET 2018

Scadenza del bando: 16 aprile 2018


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Fri Nov 24 00:00:00 CET 2006

FRA MAURO'S WORLD MAP

Presentazione del volume di Piero Falchetta a Venezia il 6 dicembre alle ore 17.30.

Il logo del convegno.

Mercoledì 6 dicembre 2006, alle ore 17.30, nell’Aula Magna dell’Ateneo Veneto (Campo San Fantin 1897, Venezia), Ennio Concina (Università Ca’ Foscari di Venezia) presenterà il volume di Piero Falchetta, Fra Mauro’s World Map, Turnhout, Brepols 2006.

Seguirà la visione multimediale della mappa dal cd-rom realizzato dal Centro Interdipartimentale di Rilievo, Cartografia ed Elaborazione dell’Università Iuav di Venezia.

Introduzione di: Carlo Magnani (Magnifico Rettore dell’Università Iuav), Marino Zorzi (Direttore della Biblioteca Nazionale Marciana).
Saranno presenti gli autori.

Il mappamondo di Fra Mauro è uno dei più noti documenti della cartografia del passato giunti fino a noi. Composto a Venezia intorno al 1450 dal monaco camaldolese Mauro, fu conservato fino al principio del XIX secolo nel convento dell’isola di San Michele, di fronte a Murano, per essere poi affidato dal 1811 alla Biblioteca Marciana.

Oggetto dell’ammirazione dei viaggiatori e degli studiosi di ogni epoca in ragione della splendida fattura, delle grandi dimensioni e della ricchezza delle informazioni che vi si trovano elencate nelle sue 3000 iscrizioni, fu studiato per la prima volta in nel 1806, quando Placido Zurla diede alle stampe il volume intitolato al celebre planisfero.

Dopo questa data il mappamondo non è stato tuttavia mai sottoposto a uno studio approfondito che si avvalesse dei moderni strumenti storico-filologici.

La pubblicazione data ora alle stampe cerca di colmare questa lacuna analizzando la storia della costruzione del mappamondo, con particolare riferimento alle fonti impiegate dall’autore per la composizione dell’insieme. Lo studio è corredato da numerosi apparati, fra i quali innanzitutto il testo integrale dell’opera  con il commento puntuale a ciascuna iscrizione che vi compare.

Frutto della collaborazione fra la Biblioteca Marciana e l’Università IUAV di Venezia è il CD-ROM allegato al volume, che è stato ideato ed elaborato dal Centro Interdisciplinare di Rilievo, Cartografia ed Elaborazione (CIRCE) dell’Università IUAV.

Grazie a questo strumento è possibile non soltanto la “navigazione” nella mappa, riprodotta ad alta risoluzione, ma anche la ricerca incrociata testo/immagine. Il gruppo di lavoro del CIRCE è stato coordinato da Caterina Balletti.





PHOTO GALLERY

Il logo del Convegno