Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2006  »  Salvare un codice. Una missione di cultura

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Fri Dec 15 00:00:00 CET 2006

SALVARE UN CODICE. UNA MISSIONE DI CULTURA

La rivista "Alumina. Pagine miniate", dedicata al mondo della miniatura, si è data questa missione.

L'Europa per la cultura.

Alumina. Pagine miniate”, la rivista del Gruppo Nova Charta dedicata al mondo della miniatura, si è data una piccola ma significativa missione: salvare ogni anno dal degrado un’opera pergamenacea di particolare importanza. Da quest’anno infatti parte il progetto “Salviamo un Codice” i cui scopi sono:

  • Individuare nel ricco patrimonio di codici miniati delle Biblioteche italiane un manoscritto di particolare valore storico e artistico bisognoso di un intervento di manutenzione e/o di restauro.
  • Sottoporre il manoscritto a tale intervento allo scopo di assicurargli condizioni ottimali di conservazione e di durata.
  • Effettuare in corso d’opera, durante l’intervento di restauro, gli opportuni studi di carattere filologico, paleografico, codicologico e storico-artistico.
  • Restituire alla collettività il manoscritto restaurato, sensibilizzando l’opinione pubblica, mediante le campagne di comunicazione collegate all’evento, sull’opportunità di questi interventi e sul valore del nostro patrimonio librario.

Il primo codice da salvare è già stato individuato e sarà presto comunicato alla stampa.

I codici: testimoni di civiltà. Prima dell’invenzione della stampa, sulle fragili pergamene dei manoscritti hanno tracciato i loro capolavori grandissimi artisti come Lorenzo Monaco e il Beato Angelico, Jean Fouquet e i fratelli Limbourg, Gérard David e Rogier van der Weyden. Ma i codici miniati non sono solo opere d’arte di valore incalcolabile. Sono anche testimonianze dell’evoluzione intellettuale, sociale e religiosa di un popolo e di una civiltà, finestre aperte sulla storia, strumenti indispensabili per conoscere e capire l’Occidente, l’Oriente, l’Islam nelle loro più profonde radici artistiche e culturali.

Un patrimonio in pericolo. Molte di queste opere, spesso di eccezionale bellezza, hanno sfidato l’usura del tempo e sono giunte fino a noi, preservando, anche grazie alla qualità dei materiali, la loro straordinaria eredità storica e culturale. Altre, non meno importanti, versano in condizioni meno felici, e solo opportuni interventi di ripristino ne possono assicurare la durata nel tempo.