Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2006  »  Giornata della Memoria

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Tue Jan 23 00:00:00 CET 2007

GIORNATA DELLA MEMORIA

Il 27 gennaio questa ricorrenza viene commemorata in Italia e in Europa, numerose sono le iniziative

Arthur Schnitzler.

Il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, istituito dal Parlamento italiano con la legge n.211 del 20 luglio 2000.

La data è stata scelta, come ricorda la legge stessa, quale anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, in ricordo della Shoah, lo sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico, per “conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere”.
La stessa ricorrenza viene commemorata in molti altri paesi dell’Unione Europea e, da quest’anno, ha assunto rilevanza mondiale, in seguito alla risoluzione approvata dall’ONU il 1° novembre 2005, accogliendo un’iniziativa promossa da Israele.

Numerosi eventi sono in programma, anche quest’anno, in tutta Italia, ed è possibile trovare una lista completa dei principali eventi, visitando il sito internet dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI).
Informazioni ed elenco eventi: http://www.ucei.it/giornodellamemoria/

Di seguito le iniziative nell'ambito del nostro Ministero:

24 gennaio 2007
Bari
Biblioteca Nazionale di Bari.
Giornata di studio organizzata nell'ambito delle iniziative per il “Giorno della Memoria” cui farà seguito la presentazione del film “Il grido della terra” di Duilio Coletti (1948).

Genova. Biblioteca universitaria, sala III, ore 17.
La memoria letteraria della Shoah - Presentazione del volume di Pier Vincenzo Mengaldo: "La vendetta è il racconto" - Testimonianze e riflessioni sulla Shoah. Relatore: Vittorio Coletti - Sarà presente l'autore.
Testimonianze dela Shoah nell'arte. Relatore: Franco Sborgi

Milano. Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC)
Convegno di Studi: "La Repubblica Sociale Italiana a Desenzano: Giovanni Preziosi e l'Ispettorato Generale della Razza" Assessorato alla Cultura della Città di Desenzano del Garda, CDEC

Mostra digitale: "La persecuzione degli ebrei in Italia 1938-1945 attraverso i documenti dell’epoca".
La prima mostra digitale che illustra con le testimonianze dell’epoca la persecuzione degli ebrei in Italia. Oltre 300 documenti pubblici, di privati (lettere, diari ecc.), fotografie, giornali, manifesti.
E' opera della Fondazione CDEC. E’ stata finanziata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nell’ambito della Convenzione tra Ministero e CDEC per la progettazione culturale del Museo nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, con sede a Ferrara.

27-28 gennaio 2007
Roma.
Museo storico della Liberazione
"VIA TASSO A PORTE APERTE NON-STOP 9,30-19,30" - INGRESSO CONTINUATO E GRATUITO -Com’è noto il
Museo storico della Liberazione fu allestito nelle celle del comando di polizia politica nazista e in una di esse nel Giorno della Memoria del 2001 fu inaugurata la sala sulla deportazione degli ebrei romani. Nelle giornate del 27 e 28 gennaio il Museo osserverà l’orario continuato dalle ore 9,30 del mattino alle ore 19,30 della sera: non vi è bisogno di prenotazione e l’ingresso sarà gratuito. In seguito, il Museo resterà aperto solo nei giorni feriali previsti per le visite già prenotate delle scuole. Effettuerà una nuova apertura straordinaria non-stop il 24 e 25 marzo in occasione dell’anniversario della strage delle Fosse Ardeatine.
Museo storico della Liberazione Via Tasso 145, 00185 R O M A - Tel 0670003866 - fax 0677203514 - e-mail
viatasso@viatasso.it


29 gennaio 2007

Roma. Biblioteca di storia moderna e contemporanea - Discoteca di Stato. Museo dell’Audiovisivo.
Giorno della memoria 2007 - Ricordo di Primo Levi a 60 anni dalla pubblicazione di "Se questo è un uomo"
Proiezione del documentario “Ritorno ad Auschwitz”
Regia: Daniel Toaff; Italia, 1982; durata: 40’ Intervista a Primo Levi durante la sua visita al Museo di Auschwitz-Birkenau, realizzata a cura della trasmissione di cultura ebraica “Sorgente di vita”, in collaborazione tra Rai e Ucei. Intervengono Emanuele Ascarelli, Anna Foa, Stefano Levi Della Torre.

22 febbraio 2007
Ferrara. - Archivio di stato di Ferrara
Gli amici ricordano Geri Bonfiglioli,Vicepresidente della Comunità ebraica di Ferrara. Presentazione del II Quaderno dell’Archivio di Stato dedicato al Giorno della Memoria: " La persecuzione degli ebrei ferraresi:il censimento nell’estate del ’43".


Il giorno della Memoria è diventato LEGGE
La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il testo della legge 20 Luglio 2000 n. 211 che istituisce il "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Il testo della legge è il seguente:
Art. 1. La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, sì sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.
Art. 2. In occasione del "Giorno della Memoria" di cui all’art.1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinchè simili eventi non possano mai più accadere.