Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2006  »  Orient all inclusive

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Thu Jan 25 00:00:00 CET 2007

ORIENT ALL INCLUSIVE

Dal 26 gennaio al 30 aprile 2007 presso la Biblioteca Statale di Trieste l'interessante mostra.

Il logo della Fiera

Dal 26 gennaio al 30 aprile 2007 presso la Biblioteca Statale di Trieste sarà ospitata  la mostra  "Orient all inclusive - un viaggio nelle terre di Levante sulle orme dell'Impero austroungarico", progettata dal Touriseum - Museo Provinciale del Turismo di Merano e curata da Elmar Samsinger di Vienna. Tale mostra  viene presentata in collaborazione con la Biblioteca Statale di Trieste ed il Forum Austriaco di Cultura a Milano.

Questa mostra cerca di narrare un capitolo avvincente della storia dei viaggi ottocenteschi, raggiungendo terre lontane come la Libia, l'Egitto, la Terra Santa. In tale contesto, il Lloyd Austriaco aveva un ruolo molto significativo, i cui piroscafi salpavano da Trieste e facevano rotta per l'Estremo Oriente. Nel Mediterraneo orientale e sul Mar Nero tale compagnia dominava il mercato incontrastata. Fra gli oggetti esposti ci sarà anche il modello della  nave "Helouan" ,  anno 1911 appartenente al Lloyd Austriaco.

Il progetto racconta le radici politiche, economiche, culturali e religiosi dell'Austria-Ungheria e del porto di Trieste ed i porti nell'Oriente, con i numerosi uffici postali e delle istituzioni molto importanti, come l'ospizio austriaco di Gerusalemme, il Colleggio di San Giorgio di Istanbul, il Canale di Suez progettato da Luigi Negrelli.

Il Curatore della mostra è il Dott. Elmar Samsinger di Vienna che da tempo si dedica allo studio dell'Oriente e della storia dell'Impero austroungarico in quelle terre.

All'apertura della mostra seguirà un concerto con Erwin Kropfitsch (pianoforte) e Wolfgang David (violino) con opere di Edvard Grieg, Erich Wolfgang Korngold, Henri Wieniawski e W.A. Mozart.
Erwin Kropfitsch (*1958) è Direttore Austriaco dell'Accademia Internazionale Musicale di Feldkirchen in Carinzia, studiava all'Università di Musica Mozarteum di Salisburgo e all'Accademia di Musica di Liubiana. Si presentava con dei concerti a Mosca, in Lituania e Slovenia, così come in altri paesi europei e asiatici. Iniziatore del Premio Gustav Mahler per composizione del Comune di Klagenfurt.
Wolfgang David (*1971) studiava violino nella classe di Rainer Küchl, primo violino dei Filarmonici Viennesi all'Università di Musica di Vienna così come a Colonia e Londra (Guildhall School of Music). Vincitore di molti concorsi e premi, si è presentato con concerti in tutta l' Europa, negli Stati Uniti, nel Sudafrica e nella Corea del Sud.





PHOTO GALLERY

Antonio Donghi.