Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2008  »  Fiera Internazionale del Libro 2008

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Wed Dec 06 00:05:00 CET 2017

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica su Europeana per capire come cittadini, professionisti e organizzazioni usino la piattaforma digitale dell'UE per il patrimonio culturale

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Tue Apr 29 00:00:00 CEST 2008

FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO 2008

Dall'8 al 12 maggio a Torino. Il tema del 2008 affidato a un interrogativo: ci salverà la bellezza?

Immagini della Grande Guerra

Il tema della Fiera Internazionale del Libro 2008, quest’anno, è affidato a un interrogativo: Ci salverà la bellezza? La domanda l’ha posta per primo Fëdor Dostoevskij sotto forma d’una drastica alternativa: il mondo sarà salvato dalla bellezza o sarà dannato dalla bruttezza.
Il motivo conduttore della XXI edizione della Fiera consente di affrontare il rapporto tra canoni estetici/utilità pratica/produzione e consumo.

Nel 2008 Torino è capitale mondiale del design, vero linguaggio sovranazionale. Il motivo conduttore della XXI edizione della Fiera consente di affrontare il rapporto tra canoni estetici/utilità pratica/produzione e consumo. Saranno invitati a discuterne i maggiori designer italiani e stranieri nel campo della grafica, dell’architettura, delle arti applicate, della moda, degli oggetti e degli strumenti di largo consumo (auto, elettronica, editoria libraria e giornalistica). Come nasce un oggetto riproducibile su scala industriale? Quali sono i rapporti tra committenza ed artista?

Sarà Israele il Paese ospite d’onore della Fiera 2008. La letteratura israeliana gode da anni di una attenzione crescente, che si cristallizzata attorno ai nomi dei suoi maggiori rappresentanti, David Grossman, Amos Oz, Sami Michael, Meir Shalev, Abraham Yehoshua, o a scrittori che appartengono alla generazione successiva , come Etgar Keret.

I temi trattati nelle loro opere hanno assunto una valenza universale, che non riguarda soltanto Israele, ma si pongono come altrettante metafore dei dilemmi, delle contraddizioni e dei conflitti che agitano il mondo contemporaneo. Ma il quadro culturale del Paese è ovviamente molto più ricco e articolato, a partire dal decano Aron Appelfeld, cresciuto culturalmente nella Mitteleuropa, che sarà anche lui a Torino.

La Fiera 2008 sarà l’occasione per conoscere la cultura di questo Paese anche attraverso storici, saggisti, artisti, musicisti e scienziati. Un’occasione di dialogo con il contributo delle voci più disparate per discutere e mettere a fuoco anche un modello di una convivenza possibile.

Lingua Madre è il format che anche quest’anno alla Fiera del libro è dedicato alle identità culturali, ai meticciati, alle ibridazioni e agli incroci che hanno immesso nuova linfa nella mappa dell’espressività contemporanea.

Il Museo Nazionale del Cinema ospiterà nei giorni della Fiera una rassegna cinematografica, dieci film tra nuovi e «classici» chiamati a raccontare le varie facce del Paese. Sono anche previsti momenti musicali, con cantautori, esponenti della musica tradizionale e complessi klezmer, che affondano le loro radici nella comunità ebraiche dell’Europa orientale, in un sincretismo che è genuina espressione delle culture popolari.
Non mancheranno eventi legati alla tradizione gastronomica e alla cucina kashèr, ai suoi riti e alle sue simbologie.

Fiera Internazionale del Libro 2008
8 - 12 maggio 2008
Torino, Lingotto Fiere