Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2008  »  Fiera Internazionale del Libro di Guadalajara

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Thu Sep 04 00:00:00 CEST 2008

FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI GUADALAJARA

L'Italia ospite d'onore a Guadalajara (Messico) dal 29 novembre al 7 dicembre 2008.

feria


Dal 29 novembre al 7 dicembre 2008 l’Italia sarà il paese ospite d’onore alla 22ª edizione della Fiera Internazionale del Libro di Guadalajara in Messico, principale appuntamento culturale dell’America Latina e più importante evento editoriale in lingua spagnola: una straordinaria opportunità per presentare in nove giorni al vasto pubblico di questo appuntamento internazionale il volto più emblematico del nostro Paese, quello culturale, una eccellenza da esportare che sottende e consolida costantemente i rapporti internazionali dell’Italia.
Dall’editoria all’arte, dallo spettacolo all’architettura, dal design all’enogastronomia, la partecipazione italiana mescolerà linguaggi e contenuti in un abbraccio ampio del made in Italy e della italianidad – di cui l’America Latina è ampiamente intrisa – da rappresentare in maniera qualificata, festosa e aggiornata, a partire dal libro, come veicolo fondamentale di promozione.
La partecipazione italiana è promossa dal Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Ministero del Commercio Internazionale e dall’Istituto nazionale per il Commercio Estero, d’intesa con l’ AIE-Associazione Italiana Editori.
L’Italia Ospite d’onore alla Fiera del libro di Guadalajara avrà come fulcro un vasto padiglione espositivo di 1500 mq finanziato dal Ministero per il Commercio Internazionale, progettato e realizzato dall’ICE e caratterizzato da una grande libreria centrale con circa 3000 titoli di autori italiani e che fungerà da vetrina delle eccellenze culturali nazionali.
Il Padiglione Italia, in un apposito Caffè letterario, sarà anche la sede principale degli eventi legati al libro cha saranno il cuore di un articolato programma culturale: spettacoli teatrali, concerti, mostre, rassegne cinematografiche ed incontri accademici che invaderanno la città nelle sue sedi più importanti. La “festa italiana” a Guadalajara sarà animata da più di cento autorevoli esponenti delle nostre arti: autori, intellettuali e artisti italiani tra i più rappresentativi per ambiti, generi e generazioni, all’insegna dell’incontro con la cultura di lingua spagnola del continente latinoamericano.

Il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Il Ministero, attraverso le tre Direzione Generali competenti (Beni Librari, Cinema e Spettacolo dal vivo), contribuisce alla realizzazione di un ampio ed articolato programma di eventi.
La Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha affidato il compito di realizzare il programma letterario e accademico dell’iniziativa all’AIE-Associazione Italiana Editori che coordinerà anche la partecipazione degli editori alla Fiera. La traccia sottesa all’intero programma della partecipazione coagula l’identità italiana intorno ad una ispirazione che nasce da "Le città Invisibili" di Italo Calvino, autore del Novecento tra i più studiati in America Latina. Il titolo/slogan entro cui si articolerà il programma di convegni, incontri, reading, dialoghi, è Italia e italianidad. La memoria, gli scambi, gli occhi, il desiderio perché l’Italia come le città di Calvino è un insieme “di memoria, di desideri, di segni d’un linguaggio” ed è un luogo di scambio, non soltanto di merci ma “di parole, di desideri, di ricordi”. Una suggestione per rappresentare, in nove giorni, un patrimonio che è fatto di storia e innovazione, un’eccellenza che affonda solidamente le radici nel passato mentre rivolge lo sguardo e l’immaginazione al futuro.
Il Ministero degli Affari Esteri, che curerà la realizzazione delle più importanti mostre che arricchiranno il programma italiano, ha il coordinamento operativo dell’intera operazione.

Padiglione Italia


Guadalajara 1In un contesto di straordinaria apertura e scambio come la Fiera del Libro di Guadalajara (nell’ultima edizione 35 mila metri quadrati di esposizione, 500.000 visitatori, oltre 1.600 case editrici in rappresentanza di 40 paesi), il cuore della “festa italiana” e della presenza editoriale saranno i circa 1.500 mq del Padiglione Italia, realizzato dall’ ICE-Istituto nazionale per il Commercio Estero – nell’ambito del programma promozionale finanziato dal Ministero del Commercio Internazionale.
Il Padiglione Italia, sarà uno spazio di promozione dell’immagine del Paese in tutte le sue espressioni: una vetrina che evocherà, attraverso il libro, l’Italia delle intelligenze, un Paese moderno che ha portato nel mondo prodotti unici, espressione di un patrimonio fatto di storia, conoscenza, arte e creatività, ma anche e soprattutto tecnologie di qualità, innovazione e spirito imprenditoriale.
Il progetto del Padiglione, aperto e permeabile, è connotato dall’idea di un unico tappeto disteso su tutta la superficie dove una trama di segni grafici creerà connessioni e relazioni, funzionali e concettuali, tra le varie parti dello spazio. Al centro dei molteplici percorsi possibili sorgerà la libreria dove saranno esposti e venduti i libri degli autori presenti, insieme a un’ampia selezione di classici, narrativa per ragazzi, saggistica, poesia, libri d’arte, di fotografia, moda, architettura, per un totale di circa 3.000 titoli, tra versioni in italiano e in spagnolo.
Il sistema espositivo della libreria, verso l’esterno si tramuterà in un racconto per immagini delle varie aree tematiche e dello slogan della partecipazione (memoria, scambi, occhi, desiderio), che troverà eco anche in una “pioggia” di teli appesi e sulle pareti perimetrali dei vari settori del Padiglione, che ospita anche uno spazio multimediale con un calendario dedicato di proiezioni e presentazioni interattive di alcuni tra i più interessanti prodotti multimediali culturali italiani, un Café literario che sarà il principale teatro delle decine di eventi previsti nel programma culturale e un Círculo de Editores dove si svolgeranno incontri commerciali tra le case editrici italiane e latinoamericane.
Il Padiglione Italia sarà anche una vetrina che dalla Fiera rimanda alle mostre e agli spettacoli che segneranno la presenza italiana nella città di Guadalajara, con la presentazione di opere, progetti e prodotti multimediali più rappresentativi, e costituirà un centro propulsivo di incontri commerciali per l’editoria italiana, che ha sposato con entusiasmo il progetto, con l’obiettivo di intensificare gli scambi imprenditoriali con l’America Latina e di consolidare la penetrazione della letteratura italiana presso la popolazione di lettori di lingua spagnola non solo del bacino latinoamericano ma anche degli Stati Uniti.

Programma culturale


Guadalajara 2008Nell’ottica di rappresentare la cultura italiana nel senso più lato e mutuando da "Le città invisibili" di Calvino la suggestione di creare un sistema di percorsi possibili – a metà tra cartografie e ricordi di viaggio – per raccontare il nostro Paese, il titolo/slogan Italia e italianidad. La memoria, gli scambi, gli occhi, il desiderio raccorda un calendario di incontri, convegni, dialoghi, reading ed eventi vari – curato dall’ AIE-Associazione Italiana Editori – che mette insieme approfondimenti sugli elementi aggiornati dell’attualità, del “progetto italiano” e dei possibili futuri, a quelli della tradizione, della notorietà e dell’icona Italia.
Il programma, animato da oltre 60 tra narratori, poeti, filosofi, storici, scienziati, intellettuali, autori per ragazzi, illustratori che esemplificano la qualità e la varietà del panorama culturale italiano, con alcuni dei nomi più noti a livello internazionale, si dispiega idealmente lungo le quattro direttrici del titolo.
Nella memoria troveranno spazio incontri sulla storia della letteratura italiana con la presenza di alcune delle sue voci più significative e reading/omaggi ad alcuni dei grandi protagonisti del passato, percorsi storici nel passato del nostro paese ma anche approfondimenti storici, filosofici e narrativi sul contemporaneo, sull’attualità e sulla cronaca come memoria del presente, nonché dialoghi sul romanzo storico italiano tra vecchie e nuove generazioni.
Emblematica è la traccia dedicata agli scambi che sarà lo spazio privilegiato dedicato all’incontro con la cultura latinoamericana e ispanica attraverso presentazioni di progetti di cooperazione culturale, incontri tra scrittori “affini” di Italia e Messico, convegni “bilaterali” sui generi più amati (il giallo e il noir ad esempio), confronti imprenditoriali, ma anche scambi enogastronomici, con “degustazioni letterarie” tra parole, saperi e sapori.
Nel percorso degli occhi saranno rappresentate le discipline “visive” con la presentazione di alcune delle numerose mostre italiane presenti a Guadalajara che completano la partecipazione, ma anche lezioni magistrali sull’arte italiana classica e contemporanea e sul vasto patrimonio museale, nonché dialoghi sul paesaggio italiano, sia esso urbano o rurale, reale o immaginato, presente o futuro, e riflessioni sul costume e sull’estetica attuale dell’italianidad. In questo percorso si inserisce anche il calendario dedicato a cinema e letteratura, “dalla pagina allo schermo”, in collaborazione con Filmitalia, che presenta un ciclo di film della più recente produzione italiana tratti da altrettante opere letterarie con la partecipazione degli autori e dei registi che hanno firmato le opere, per raccontare diversità e analogie, tecniche e intuizioni, che accompagnano le due diverse gestazioni. E’ prevista anche una pubblicazione in lingua spagnola realizzata ad hoc che illustra l’intera produzione cinematografica – tra il 2000 e il 2008 – tratta dalla letteratura, con schede di approfondimento sui libri e i film.
Infine, il desiderio è la categoria ampia che ospita il futuro, quello progettato, quello ancora immaginato e quello solo fantasticato, nello sguardo di filosofi e scienziati, artisti, poeti e narratori: uno spazio aperto per parlare della “prossima Italia”. Qui trova spazio anche l’editoria del desiderio per eccellenza, quella per bambini e ragazzi, dove una rappresentanza dei migliori autori e illustratori per l’infanzia racconterà come i desideri possano prendere forma grazie alla fantasia e alla creatività.
In occasione della Fiera, verrà donato alle Istituzioni messicane un importante quantitativo di volumi della collana Un Mare di Sogni/Un Mar de Sueños, comprendente opere di letteratura e cultura italiana in lingua spagnola, edita con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri e di vari Enti locali italiani.

Programma accademico

L’Università di Guadalajara, che organizza e gestisce la Fiera Internazionale del Libro, propone ogni anno un intenso programma accademico, che si svolge in spazi appositi e al quale viene dato un particolare rilievo. L’Italia come Ospite d’Onore contribuisce apportando voci significative ai forum tradizionalmente previsti, soprattutto nel campo della filosofia, delle scienze sociali e degli studi culturali, dalla sociologia alla politologia, e in vari altri ambiti che vanno dagli studi di genere alla storiografia, dalla didattica delle lingue straniere all’organizzazione universitaria, dalla comunicazione al design. Verranno inoltre proposte, in un convegno appositamente dedicato all’Italia, una serie di tematiche volte a presentare la ricchezza e varietà della cultura e della ricerca italiane, dalla storia contemporanea alla filologia, dalla geopolitica all’economia, dall’estetica al pensiero scientifico, senza dimenticare i rapporti storici e letterari tra Italia e Messico.
Tale partecipazione si sviluppa grazie ad accordi speciali di collaborazione con le Università degli Studi di Milano e di Trento, che permettono di ampliare l’offerta accademica, arricchita anche da saggisti già impegnati nel programma letterario. In totale, si prevedono oltre 25 tra conferenze e interventi di specialisti docenti in vari atenei italiani.

Le mostre e gli spettacoli


Guadalajara 2008
La “festa italiana” a Guadalajara è amplificata da una imponente presenza espositiva e spettacolare dislocata in tutta la città, nelle sue sedi culturali più prestigiose. Il programma delle esposizioni, curato dal Ministero degli Affari Esteri, sarà articolato in circa una decina di mostre, ospitate nei principali musei della città, che offrono una rappresentazione interessante della straordinaria produzione artistica del nostro paese, tra i molti fiori all’occhiello che costituiscono l’eccellenza culturale italiana.
L’iniziativa di maggior respiro ed impegno sarà la mostra Italidea che si propone di illustrare le radici e il percorso della creatività italiana e di promuovere l’immagine di un Paese che vive nel presente e nel futuro ma che non intende trascurare la ricchezza di una tradizione storica e culturale unica. Sarà dato rilievo all’arte contemporanea con l’esposizione delle cento opere provenienti dalla Collezione Farnesina, mostra itinerante attraverso numerosi paesi esteri, che culmina il suo viaggio a Guadalajara: una grande esposizione antologica attraverso l’arte italiana tra il 1950 e il 1980 con opere degli artisti più significativi dell’ultimo secolo, ed in particolare dei decenni successivi al secondo conflitto mondiale, come Carla Accardi, Roberto Almagno, Sandro Chia, Francesco Clemente, Jannis Kounellis, Mimmo Paladino, Michelangelo Pistoletto.
Ampio spazio verrà dato anche al design, con una rassegna – realizzata in collaborazione con la Regione Piemonte in occasione del conferimento a Torino del ruolo di “Capitale del Design 2008” – di oltre 200 prodotti industriali di diversa destinazione, progettati e realizzati dai più famosi studi di design piemontesi tra il 1995 e il 2006, esemplari della multiforme applicazione dell’arte del design e del progetto ad una realtà industriale d’avanguardia.
Nel programma degli spettacoli, curato dalla Direzione Generale per lo Spettacolo dal vivo, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, trovano spazio le diverse forme espressive che sono tasselli imprescindibili del “marchio Italia”: la canzone e la musica, il teatro e la danza.

Ufficio stampa della partecipazione editoriale dell’Italia
Ex Libris Comunicazione

Torino - Via Palazzo di Città, 21
Roma - Via Zanardelli, 34
Milano - Via Giulio e Corrado Venini, 25
tel. +39 011 5695614 – fax. +39 011 19785300
e-mail ufficiostampa@exlibris.it
Carmen Novella 335 6792295