Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2008  »  Tracce nella storia, un campo di prigionia nella Tuscia

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Thu Jan 22 00:00:00 CET 2009

TRACCE NELLA STORIA, UN CAMPO DI PRIGIONIA NELLA TUSCIA

In occasione della giornata della memoria il 24 gennaio, a Vetralla, l'interessante convegno.

In occasione della giornata della memoria che viene celebrata ogni anno in ricordo del dramma della Shoa e delle vicende che hanno riguardato l’ultimo conflitto mondiale, l’Associazione Diva Cassia Onlus in collaborazione con l’Università della Tuscia e la Casa Editrice Davide Ghaleb organizza il convegno di studi Tracce nella storia, un campo di prigionia nella Tuscia che ha come tema prevalente le fonti che riguardano la condizione degli internati nei campi di prigionia della Tuscia.
Su proposta di un progetto approvato dalla Comunità Montana e dall’Amministrazione Comunale di Vetralla è stata predisposta una giornata che accogliesse i primi risultati di una serie di studi che negli ultimi anni hanno sviluppato questo tema.
Sono stati quindi invitati a parlare studiosi e ricercatori che hanno affrontato l’argomento sia a livello nazionale che locale, fino ad arrivare al caso di Vetralla dove è noto che sia stato ospitato un nutrito gruppo di prigionieri prevalentemente inglesi, in un campo le cui vestigia sono ancora in parte apprezzabili. Non di un lager quindi ma di un campo per prigionieri, di cui ancora si ricordano le vicende.
Una parte dell’incontro, che si terrà nell’Aula Consiliare del Comune, sarà quindi dedicata proprio alle testimonianze orali che ancora oggi molti abitanti di Vetralla sono in grado di raccontare.
Tutto questo fa dei “ruderi” del campo un luogo della memoria degno di essere tutelato e valorizzato per una adeguata conservazione e fruizione. 
 

Programma

ore 15 - saluti

Massimo Marconi (Sindaco di Vetralla)

Luca Mancini (Assessore alla Cultura Comune di Vetralla)

Carlo Postiglioni (Assessore all’Ambiente Comunità Montana dei Monti Cimini)

Orfeo Potenza (Assessore alla Cultura Comunità Montana dei Monti Cimini)

Giuseppe Parroncini (Capogruppo PD Regione Lazio)

Intervengono:

Luciano Osbat (Università della Tuscia)
Introduzione

Matteo Stefanori (Università della Tuscia - dottorato in Storia dell’Europa)
Le ricerche in atto in Italia

Augusto Goletti (Archivio di Stato di Viterbo)
Le fonti archivistiche viterbesi

Giovanni Sguario (Consorzio delle Biblioteche - Viterbo)
Gli ebrei viterbesi internati

Daniele Camilli, Roberta de Vito (Associazione Codici, Cooperativa Il Ventilabro)
Il caso di Vetralla

Elisabetta De Minicis, Gabriella Norcia (Diva Cassia Onlus)
Ricerche - Testimonianze orali e aneddoti

Saranno in mostra i pannelli elaborati dallo Studio Bicuadro (Roma), su: Idee per una fruizione del campo della memoria.
 


INFORMAZIONI UTILI

Tracce nella storia, un campo di prigionia nella Tuscia
Sala Consiliare - Comune di Vetralla
24 gennaio 2009 ore 15