Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2009  »  XXII Fiera Internazionale del Libro di Torino

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Mon May 04 00:00:00 CEST 2009

XXII FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO

Tra le iniziative previste dal 14 al 18 maggio, verranno presentati nuovi contenuti per il Portale.

Raffaello, Busto di angelo (frammento della Pala dell'Incoronazione di San Nicola da Tolentino), tavola, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo.

La ventiduesima edizione della Fiera Internazionale del Libro si tiene al Lingotto di Torino da giovedì 14 a lunedì 18 maggio 2009.

La Fiera 2009 viene inaugurata giovedì 14 maggio alle 10 in Sala Gialla dal presidente della Camera dei
Deputati
Gianfranco Fini e dal ministro della Cultura della Repubblica Araba d’Egitto Farouq Hosni.

A seguire, la visita inaugurale ai padiglioni e alle 12.00, nuovamente in Sala Gialla, la lecture di Umberto Eco in dialogo con il grande sceneggiatore francese Jean Claude Carrière e il giornalista e scrittore Marco Belpoliti. Interverranno il ministro per i Beni Culturali Sandro Bondi e il ministro spagnolo per la Cultura Ángeles González-Sinde .

Quest’anno sono 53 i nuovi editori che arrivano per la prima volta in Fiera. Fra i nomi nuovi: Purple Press, :duepunti edizioni, Angelo Colla Editore, Peliti Associati, 001 Edizioni, ReNoir Comics. Come sempre è significativa la presenza delle Regioni italiane che presentano il ricco e vivace panorama della propria produzione editoriale.

Internet Culturale con i nuovi Viaggi nel Testo
In occasione della Fiera del libro di Torino 2009 - nello spazio espositivo del Centro per il Libro e la lettura - verrà presentata in anteprima una demo del progetto Viaggi nel testo promosso e finanziato dalla Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore in collaborazione con l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU) e realizzato dal Dipartimento di Italianistica e Spettacolo dell’Università “La Sapienza” di Roma e dal CIBIT.

Il progetto sarà visibile su questo Portale all’indirizzo: www.internetculturale.it/directories/ViaggiNelTesto/

Viaggi nel testo consiste in 9 itinerari bio-biliografici e testuali – realizzati da altrettanti esperti di italianistica – che rappresentano un vero e proprio viaggio attraverso la vita, i luoghi, i contesti storici e culturali dei maggiori autori della tradizione letteraria italiana: Alighieri, Petrarca, Boccaccio, Ariosto, Castiglione, Tasso, Foscolo, Manzoni e Leopardi.

La trattazione di ciascun autore è affidata a 3 percorsi che - attraverso schede storico - critiche corredate di foto - si intersecano tra di loro dando luogo a contenuti ipertestuali: il percorso biografico che ripercorre la vita, i luoghi in cui lo scrittore ha vissuto, i personaggi con cui è entrato in contatto, il percorso tematico in cui si evidenziano i rapporti con la tradizione e le tematiche profonde e ricorrenti nella sua produzione letteraria e il percorso testuale che consente l’accesso diretto alle opere complete, digitalizzate in formato testo.

Il risultato finale è un prodotto destinato a un pubblico non necessariamente specialistico che offre innumerevoli linee di approfondimento e di ricerca e consente approcci diversificati attraverso i quali lo studente, lo studioso ma anche il lettore interessato possono trovare risposte utili.

Io, gli altri, motivo conduttore della Fiera 2009
«La conoscenza del prossimo ha questo di speciale: passa necessariamente attraverso la conoscenza di se stesso». Così Italo Calvino.

La scelta dell’Io come motivo conduttore della Fiera 2009 nasce dalla constatazione di quanto oggi l’Io sia malato. Esibizionista, egoista, autoreferenziale, indifferente al destino e alle necessità degli altri, ha perso il senso della comunità ed è incapace di elaborare progetti condivisibili, di riconoscersi in una causa di utilità comune.

L’Egitto, Paese Ospite
La partecipazione dell’Egitto come Paese ospite d’onore 2009 è stata volutamente fatta coincidere con due eventi culturali dedicati alla storia e alla cultura di questa nazione: la grande mostra archeologica dei Tesori sommersi che è aperta da febbraio 2009 alla Reggia della Venaria Reale e la mostra in corso a Palazzo Bricherasio dedicata ad Akhenaton, faraone del Sole.

Questa presenza è stata sostenuta con particolare convinzione dal ministro egiziano per la cultura Farouk
Hosny
. Lo stand egiziano occupa un grande spazio nel cuore del secondo padiglione del Lingotto, e si annuncia di forte suggestione.

Grandi nomi, grandi temi
Imponente l’elenco dei grandi nomi che animano l’edizione 2009. In testa a tutti il Nobel turco Orhan Pamuk, che torna al Lingotto dove era già stato ospite nel 2001, prima della laurea svedese. Salman Rushdie presenta il suo nuovo romanzo. David Grossman, particolarmente caro ai lettori italiani, il cinese Yu Hua, uno dei grandi narratori del suo Paese. Il poeta franco‐siriano Adonis, lo svedese Björn Larsson, con i suoi racconti sul piacere della ricerca dedicati a Primo Levi, il danese Mikkel Birkegaard, l’argentino Alberto Manguel, gli spagnoli Alicia Giménez-Bartlett e Arturo Perez-Reverte, il maestro del thriller Jeffrey Deaver in dialogo con il giovane collega italiano Donato Carrisi, gli americani Percival Everett, Todd Hasak Lowy, James Frey e Garth Stein; l’inglese Howard Jacobson, l’israeliano Yehoshua Kenaz, l’americano André Aciman, la tedesca Julie Zeh, il macedone Luan Starova, i libanesi Salwa Al-Neimi e Naiwa Barakat, l’indiano Indra Sinha. John Simenon ricorderà il padre Georges.