Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2009  »  Mario Soldati a Bologna dal 15 settembre 2009

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Tue Sep 15 00:00:00 CEST 2009

MARIO SOLDATI A BOLOGNA DAL 15 SETTEMBRE 2009

Al via una grande mostra, disponibile anche in versione digitale su Internet Culturale

La locandina dell'evento

Bologna rende omaggio a Mario Soldati, a dieci anni dalla scomparsa, con un'esposizione che si terrà nel quadriloggiato inferiore dell’Archiginnasio dal 15 settembre fino al 31 ottobre 2009.

Narratore, giornalista, regista, autore televisivo, Soldati ha lasciato opere memorabili in letteratura, nel cinema e nella televisione. E' stato un appassionato interprete dell'identità italiana ed è considerato uno dei maggiori descrittori dell'Italia del Novecento. L'iniziativa si inserisce nell'ambito di Artelibro, 6° edizione della mostra-mercato del Libro d'Arte.

La mostra è articolata in un percorso espositivo suddiviso in quattro sezioni.

La prima intitolata "Mario Soldati – La scrittura e lo sguardo" si compone di 15 grandi pannelli con brevi testi ricchi di immagini che, attraverso una vivace e articolata veste grafica, ripercorrono la vita e il lavoro dell’artista.

"Lo charme di una disarmante quotidianità" è il titolo della seconda sezione che presenta una mostra fotografica curata da Mario Rebeschini e Marina Zappi dedicata al Soldati intimo, colto in momenti della sua vita consueta, ed è frutto di una ricerca attenta e raffinata nel grande archivio fotografico familiare.

Le altre due sezioni riguardano Soldati e il territorio emiliano-romagnolo. La prima espone alcune foto di scena e fuori scenascattate durante le riprese del film "La donna del fiume", interamente girato nella zona di Comacchio.

"Viaggio in Emilia Romagna" è il tema dell’ultima sezione, che riprende l'argomento del volume recentemente pubblicato da Minerva Edizioni, e illustra l'itinerario d'assaggio nelle province del vino emiliano-romagnolo intrapreso da Soldati all’inizio degli anni Settanta in compagnia del figlio Volfango, autore delle preziose foto.
Le didascalie e i testi sono tratti dal libro "Vino al Vino" considerato da alcuni il più bel viaggio in Italia mai scritto.

In tale occasione nel portale Internet Culturale è inaugurata la versione digitale della mostra "Mario Soldati: la scrittura e lo sguardo", realizzata grazie al prezioso coordinamento scientifico della dottoressa Giuliana Zagra, già curatrice insieme ad Anna Soldati della mostra allestita presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Mario Soldati (Torino, 1906 – Tellaro, La Spezia, 1999), compie i primi studi nella città natale presso i Gesuiti. In seguito frequenta l'ambiente culturale e artistico raccolto intorno alla figura di Piero Gobetti. Nel 1929 l'esordio come narratore con Salmace. Trascorre circa due anni (1929-1931) negli USA da cui trarrà il libro America primo amore. Al ritorno incomincia a lavorare nel cinema. Dirige Piccolo mondo antico (1941), Fuga in Francia (1948), La provinciale nel (1953), dei suoi numerosi libri ricordiamo La giacca verde (1949), le Lettere da Capri (1954), L'attore (1970), L'incendio (1981), Rami secchi (1989). Nel 1956 è l'ideatore regista e conduttore dell'inchiesta televisiva Viaggio lungo la valle del Po.

Informazioni: http://www.comitatomariosoldati.it e http://www.archiginnasio.it/mostre/soldati.htm