Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2016  »  Premi Nazionali per la Traduzione

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Tue Nov 07 11:32:00 CET 2017

Roma, martedì 21 novembre 2017
 

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Mon Mar 14 14:13:00 CET 2016

PREMI NAZIONALI PER LA TRADUZIONE

Venerdì 18 marzo 2016, ore 10.00, alla Biblioteca Angelica di Roma saranno consegnati i riconoscimenti destinati a traduttori ed editori italiani e stranieri

La Cerimonia di premiazione, nel Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica (Piazza S. Agostino, 8 - Roma), sarà introdotta da una relazione della professoressa Camilla Miglio, Sapienza - Università di Roma e componente dell’apposita Commissione di valutazione, che interverrà sulle tematiche più rilevanti dell’attività traduttoria e del settore editoriale a questa connesso.
Il Premio, istituito con Decreto del Ministro per i beni culturali e ambientali il 4 febbraio 1988, è giunto alla XXVI edizione, ponendosi nel tempo quale osservatorio privilegiato e segno di riflessione sul concetto stesso di traduzione inteso nel senso più ampio e interdisciplinare.
Per l'anno 2015, è stata istituita un’apposita Commissione (Decreto del Ministro del 10 settembre 2015), operante presso la Direzione generale Biblioteche e Istituti culturali, presieduta dal Professor Franco Buffoni - Ordinario di Letteratura inglese e Letterature comparate all’Università degli Studi di Cassino, composta, in qualità di esperti, dai professori: Maria Cristina Assumma, Michele Bernardini, Riccardo Campa, Daria Galateria, Matilde Mastrangelo, Camilla Miglio, Paola Maria Minucci e Claudia Scandura.
La Direzione generale Biblioteche e Istituti culturali ha assegnato € 10.000,00 ad ognuno dei Premi Maggiori e € 6.064,00 ad ognuno dei Premi Speciali.

I premi, su parere dell'apposita commissione, sono così attribuiti:

Quattro Premi maggiori a:

Vittorio Sermonti per aver tradotto con particolare acume interpretativo ed una scrittura agile ed elegante la letteratura classica e aver affrontato le letture dantesche riconsegnando alla contemporaneità la più profonda essenza dell’opera del Poeta;

Anastasija Gjurčinova
(Macedonia) per la grande sensibilità di traduttrice e per la scelta coraggiosa di misurarsi con alcuni dei testi più difficili della nostra storia linguistica e culturale. La formazione italianistica le ha permesso di coprire l’intero ambito della nostra storia letteraria: dalle origini sino agli scrittori novecenteschi;

Edizioni Dell’Urogallo
che si distingue in Italia in quanto interamente dedicata alla diffusione di autori dei paesi di lingua portoghese, voci di una sterminata distesa letteraria fino a poco tempo fa in attesa di esplorazione;

Casa Editrice Iztok-Zapad (Bulgaria) per la politica libraria di questa giovane e coraggiosa casa editrice che riserva analoga attenzione alle letterature italiana, inglese, francese, tedesca, russa, spagnola, cinese pur non trascurando la letteratura bulgara nazionale.
 

Quattro Premi speciali a:

Monica Ruocco per la sua attività di traduttrice dall’arabo in italiano che denota un’indubbia perizia filologica e una conoscenza profonda non solo della lingua ma anche della storia del mondo arabo di cui ha permesso di scoprire la notevole ricchezza creativa;

Jean-Yves Masson (Francia) per la vastissima produzione di opere e traduzioni dall’italiano al francese e per aver tradotto in francese, per la prima volta, insieme a Isabelle Lavergne, l’intera opera poetica di uno dei più grandi poeti del nostro Novecento, Giorgio Caproni, e per la pregevole opera di traduzione di poesia irlandese e tedesca;

Luca Manini per la sua attività di traduttore di Edmund Spenser al quale riesce a dare un’autentica voce italiana valorizzandone la lingua melodiosa e musicale, e arrivando a penetrarne a fondo il pensiero e il sentimento;

Nessun Dogma Edizioni
per l’alto livello qualitativo delle traduzioni delle opere dall’inglese, dal francese e dal tedesco all’insegna della diffusione in Italia della cultura laica.

Per maggiori informazioni:
www.librari.beniculturali.it/opencms/opencms/it/news/novita/novita_0523.html