Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Eventi e novità  »  Archivio 2017  »  Viaggio nel corpo umano nel tempo

Menu della sezione


EVENTI E NOVITA'

Wed Dec 06 00:05:00 CET 2017

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica su Europeana per capire come cittadini, professionisti e organizzazioni usino la piattaforma digitale dell'UE per il patrimonio culturale

Tue Nov 07 11:44:00 CET 2017

Manus Online, pubblicate 1.600 descrizioni di manoscritti dei secoli XIII e XIV

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share


???pagina.contenuti???


Thu Jul 27 14:57:00 CEST 2017

VIAGGIO NEL CORPO UMANO NEL TEMPO

Atlanti anatomici dal XV al XIX secolo in mostra alla Biblioteca Nazionale di Napoli fino al 18 settembre 2017

Un avvincente viaggio nella storia della medicina attraverso la rappresentazione figurativa del corpo umano. La mostra, allestita in occasione della 31° edizione di Futuro Remoto, documenta la scoperta dell' anatomia umana da parte della Medicina e lo studio del  funzionamento dell'organismo  umano.

Pregiati volumi manoscritti ed a stampa testimoniano l'evoluzione della raffigurazione anatomica a partire dal ‘400 fino all' ‘800 , evidenziando la connotazione artistica assunta dall'iconografia anatomica,  non esclusivamente a scopi scientifici e didattici, ed allo stesso tempo, l'interesse per lo studio anatomico  da parte degli artisti, che pongono il corpo umano al centro delle arti figurative. Fra il XV  ed il XIX, in un contesto in cui cultura umanistica e scientifica sono intimamente connesse, arte e scienza, infatti,  si fondono  nelle rappresentazioni del corpo umano in un tutt’uno, in un connubio imprescindibile in cui l'arte si mette al servizio della scienza e la scienza dell'arte.

Il percorso espositivo è, dunque, un'intrigante navigazione nel corpo umano attraverso alcuni fondamentali testi: gli splendidi Atlanti Anatomici disegnati tra il XV ed il XIX secolo.  La mostra si apre significativamente con una delle prime rappresentazioni del corpo umano contenuta nella preziosa edizione veneziana (1495) del Fasciculus Medicinae dell'anatomista viennese Joannes de Ketham. Si prosegue  con gli studi di Leonardo, riportati dal Codice Corazza (1640) realizzato da Cassiano del Pozzo ed ancora con  il De humani corporis fabrica di Andrea Veselio, il padre dell'anatomia moderna,  stampato a Basilea nel 1543. Non mancano testimonianze di esperienze innovative ed originali quali il manoscritto  secentesco di Joannes Van Heeck, le opere di Giulio Cesari Casseri e  l'ingegnoso apparato di tavole disposte in quindici strati sovrapposti di Johann Remmelin del 1616 e per finire  le straordinarie raffigurazioni ottocentesce del medico toscano Paolo Mascagni , che chiudono la mostra.

La mostra, a cura di Maria Rascaglia e Maurizio Bifulco  è organizzata dalla Biblioteca Nazionale di Napoli in collaborazione con la Facoltà di Farmacia e Medicina dell’Università degli Studi di Salerno e la Fondazione IDIS - Città della Scienza. (per la forte richiesta del pubblico è  prorogata al 18 settembre).

Per maggiori informazioni:
www.bnnonline.it/index.php?it/22/eventi/352/viaggio-nel-corpo-umano-nel-tempo