Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Collezioni  »  Manoscritti dei fondi musicali della Biblioteca Marciana

Menu della sezione


Temi:


EVENTI E NOVITA'

Fri Sep 15 12:06:00 CEST 2017

L’Institut français Italia e il Service de coopération et d’action culturelle dell’Ambasciata di Francia in Italia organizzano per la seconda volta il Premio Stendhal, riconoscimento letterario per la traduzione dal francese verso l’italiano

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share

Pagina dei contenuti


MANOSCRITTI DEI FONDI MUSICALI DELLA BIBLIOTECA MARCIANA

Biblioteca nazionale Marciana - Venezia

La collezione comprende manoscritti musicali di area veneta provenienti dalle collezioni delle famiglie Contarini e Canal.
 Il fondo di codici musicali contariniani si compone di due diversi aggregati: l' Acquisto Contarini 1835 comprende 70 volumi di musica manoscritta acquistati dalla Marciana nel 1835, già di proprietà degli eredi della famiglia veneziana Contarini, ramo di San Benedetto. Ne fanno parte composizioni vocali e strumentali di genere profano di Baldassare Galuppi, Leonardo Vinci, Davide Perez, Johann Adolf Hasse, ed altri. Importanti le cantate ed alcuni drammi per musica di Benedetto Marcello, nonché un cospicuo corpus di sonate di Domenico Scarlatti. Il secondo aggregato Legato Contarini 1843 è pervenuto alla Marciana a seguito del lascito dell'ultimo degli eredi della famiglia Contarini, ramo di San Trovaso o degli Scrigni. Particolarmente importante è il corpus di 112 partiture seicentesche di drammi per musica, forse i codici musicali più preziosi e consultati della Biblioteca, comprendenti musiche di Claudio Monteverdi, Francesco Cavalli, di cui alcuni probabili autografi, Marc'Antonio Ziani, Antonio Sartorio, Carlo Pallavicino ed altri. A questi si aggiunge un gruppo di altri 8 manoscritti contenenti raccolte di arie e cantate, fra cui importanti quelle di Alessandro Stradella.
La Biblioteca Canal venne acquisita dalla Marciana fra il 1928 e il 1930. La Marciana conserva, in maggioranza all'interno del Fondo Canal (46 unità) e in misura minore in altri fondi (20 unità), 66 codici contenenti musiche attribuibili a Benedetto Marcello. Si tratta in prevalenza di copie settecentesche, con alcuni autografi, e poche copie ottocentesche. Gli studiosi concordano nel ritenere autografi gli Intermezzi e Cori per la tragedia di Lucio Commodo, e la serenata La Gara amorosa. Non c'è invece pieno accordo sull'autograficità dei due testimoni dell'oratorio Joaz , azione sacra su testo di Apostolo Zeno. Per quanto riguarda le presentazioni, i codici si presentano in prevalenza come partiture, e in 7 casi come partiture e parti.