Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Collezioni  »  Manoscritti musicali del Museo internazionale e Biblioteca della musica

Menu della sezione


Temi:


EVENTI E NOVITA'

Fri Sep 15 12:06:00 CEST 2017

L’Institut français Italia e il Service de coopération et d’action culturelle dell’Ambasciata di Francia in Italia organizzano per la seconda volta il Premio Stendhal, riconoscimento letterario per la traduzione dal francese verso l’italiano

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share

Pagina dei contenuti


MANOSCRITTI MUSICALI DEL MUSEO INTERNAZIONALE E BIBLIOTECA DELLA MUSICA

Museo internazionale e Biblioteca della musica - Bologna

Il progetto riguarda i manoscritti liturgici dall'XI al XVIII secolo, posseduti dal Museo internazionale e biblioteca della musica, in buona parte risalenti alla collezione di padre Giambattista Martini (1706-1784). I manoscritti figurano nel Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna (disponibile anche in versione on line), pubblicato tra il 1890 e il 1905 sulla base delle schede manoscritte di G. Gaspari, ma con descrizioni molto sommarie e prive di note di contenuto,  che a volte quindi rendono difficile l’identificazione. La tipologia è estremamente varia: vi si trovano  messali, innari, graduali, cantorini, vesperali, rituali e processionali. I volumi, molti dei quali sottoposti contestualmente a restauro, sono stati pertanto catalogati analiticamente, con particolare attenzione nei casi di volumi miscellanei molto disomogenei, come quelli contenenti frammenti dei secoli XI-XV riuniti dallo stesso padre Martini, recuperati per lo più da antiche legature. La catalogazione dei manoscritti liturgici integra così la collezione musicale del Museo internazionale e biblioteca della musica, che per i volumi musicali fino al 1900 è rappresentata già quasi integralmente in SBN.