Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Collezioni  »  Archivio dei periodici musicali italiani

Menu della sezione


Temi:


EVENTI E NOVITA'

Fri Sep 15 12:06:00 CEST 2017

L’Institut français Italia e il Service de coopération et d’action culturelle dell’Ambasciata di Francia in Italia organizzano per la seconda volta il Premio Stendhal, riconoscimento letterario per la traduzione dal francese verso l’italiano

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share

Pagina dei contenuti


ARCHIVIO DEI PERIODICI MUSICALI ITALIANI

Centro internazionale periodici musicali (CIRPeM) - Parma

L’archivio di periodici musicali italiani del CIRPeM copre l’arco temporale dall’inizio del XIX secolo ai giorni nostri e costituisce la maggior raccolta specializzata del settore oggi esistente in Italia. La raccolta – in originale cartaceo e/o in riproduzione (inizialmente su microfilm e ora in formato digitale) – esemplifica l’intero panorama dell’informazione di argomento musicale e musicale/teatrale, annoverando tutte le testate italiane più significative secondo la seguente classificazione: 1) giornali musicali, testate che si occupano esclusivamente di musica nelle sue varie espressioni: dalla “Polinnia europea” (Bologna 1823) alla “Rassegna dorica” (Roma 1929-42); 2) giornali teatrali e giornali di agenzia, testate che si occupano in particolare dell’attività dei teatri: da “Teatri arti e letteratura” (Bologna 1824-63) alla “Rivista teatrale melodrammatica” (Milano 1863-1934); 3) giornali miscellanei, nelle versioni quotidiana e periodica, che si occupano saltuariamente ma in modo significativo dell’attività musicale e musicale/teatrale: da “La fama” (Milano 1836-77) a “Il secolo illustrato” (Milano 1889-97); 4) riviste musicologiche, che si rivolgono essenzialmente a un pubblico specializzato: dalla “Rivista musicale italiana” (Torino poi Milano 1894-1955) a “La rassegna musicale” (Torino 1928-62). I periodici di interesse musicale costituiscono una risorsa fondamentale per la ricerca storica sulla musica e le sue implicazioni economiche e sociali degli ultimi duecento anni. Il sistema produttivo ad essa legato ha costituito la prima “industria” italiana ben prima che maturasse l’idea dell’unità politica della Nazione, e ha comportato necessariamente lo sviluppo di un sistema comunicativo che ne diffondesse le realizzazioni. Dal XIX secolo, quando in Italia è nata una stampa periodica strettamente musicale e teatrale, è fiorita un’editoria specializzata che ha portato alla pubblicazione di centinaia di testate di varia durata e importanza (circa 1600 censite dal CIRPeM dall’inzio del XIX secolo ai giorni nostri). Per ovviare al rischio concreto della dispersione, del degrado e dell’obsolescenza di tale patrimonio di inestimabile rilevanza storica e culturale, e con lo scopo di promuoverne la conoscenza e la diffusione, il CIRPeM avviò la costituzione dell’Archivio e l’apertura al pubblico nel 1985.