Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Collezioni  »  Sacre rappresentazioni della Raccolta Giuntina

Menu della sezione


Temi:


EVENTI E NOVITA'

Thu Mar 02 09:39:00 CET 2017

Giovedì 30 marzo 2017, a Roma,  presentazione della piattaforma open source

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r

Fri Mar 10 09:24:00 CET 2017

Apre la banca dati del Maggio dei Libri: inserite le vostre iniziative

Thu Feb 16 00:16:00 CET 2017

Alla Biblioteca Medicea Laurenziana in esposizione oltre 70 opere tra pezzi rari e antichi, papiri, manoscritti, carte geografiche, disegni, incisioni e acquerelli


Bookmark and Share

Pagina dei contenuti


SACRE RAPPRESENTAZIONI DELLA RACCOLTA GIUNTINA

Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (Iccu) - Roma

La collezione comprende le 106 edizioni che costituiscono i tre volumi della Raccolta Giuntina (1555, 1560, 1578). In tale rarissima raccolta, che non è presente nella sua interezza in nessuna biblioteca né in Italia né all’estero, sono pubblicate alcune tra le sacre rappresentazioni fiorentine più conosciute all’epoca. Si trattava di un genere drammatico di carattere religioso, a tema agiografico e biblico, fiorito nel capoluogo toscano a partire dal XV secolo. Queste pubblicazioni, stampate in opuscoli di modeste dimensioni e distribuite anche autonomamente, erano destinate ad un vasto pubblico popolare e per questo erano arricchite di un interessante apparato iconografico. Poiché le sacre rappresentazioni erano prevalentemente musicate e cantate, si è scelto di aggiungere alla Raccolta anche l’opera più significativa di quegli anni che raccoglie i testi e le musiche delle laudi cantate a Firenze: Libro primo delle laudi spirituali … Raccolte dal r.p. fra Serafino Razzi, Venezia, Giunti, 1563.
Il progetto è stato promosso e coordinato dallArea di attività per la bibliografia, la catalogazione e il censimento del libro antico dell’ICCU che ha curato la individuazione degli esemplari delle edizioni nelle biblioteche italiane, la catalogazione e la produzione dei metadati. La descrizione bibliografica è tratta da EDIT16 (Censimento nazionale delle edizioni italiane del XVI secolo) e anche da questa base dati è possibile vedere integralmente ciascuna edizione dell’intera collezione, tramite link associati alla sigla delle Biblioteche che hanno partecipato al progetto: la Biblioteca del Museo Poldi Pezzoli di Milano, la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, la Biblioteca dell'Accademia nazionale dei Lincei e Corsiniana di Roma e la Biblioteca Riccardiana di Firenze.