Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Sito web

Home »  Collezioni  »  Carteggio Placido Tardy

Menu della sezione


Temi:


EVENTI E NOVITA'

16.10.2014

Giornata di informazione a Roma il 5 novembre 2014

22.09.2014

Da sabato 4 ottobre a venerdì 31 ottobre 2014, in Puglia, la terza edizione della Giornata Nazionale delle Biblioteche

14.10.2014

Dal 29 al 31 ottobre 2014 tre giorni speciali di lettura nelle Scuole

03.10.2014

Al via l'iniziativa congiunta del Garr e MiBACT per ottenere un panorama completo delle infrastrutture di ricerca nel campo dei beni culturali del nostro Paese


Bookmark and Share

Pagina dei contenuti


CARTEGGIO PLACIDO TARDY

Biblioteca universitaria - Genova

Il Carteggio del matematico Placido Tardy (Messina 1816-Firenze 1914), donato alla Biblioteca universitaria di Genova nel 1925 dal professore Gino Loria, al quale rimane legata la segnatura dell’epistolario, è caratterizzato dalla corrispondenza (784 unità) di prestigiosi matematici italiani (G. Bellavitis, E. Beltrami, E. Betti, F. Brioschi, F. Casorati, ecc.) e stranieri (A. Cayley, P.G.L.G. Dirichlet, J. A. Grunert, T. A. Hirst, ecc.) col Tardy, professore universitario e attivista politico risorgimentale. Tra scambi di tipo scientifico, soprattutto nelle missive di Gabrio Luigi Cremona, trapelano questioni di carattere politico. Particolarmente interessante è la storia del sacerdote e matematico Domenico Chelini il quale, non potendo prestare giuramento allo Stato italiano, proprio in quanto sacerdote, rischia di perdere la possibilità di insegnare matematica e di ricevere un sussidio pensionistico per l'insegnamento svolto negli anni. Anche nelle missive di Angelo Genocchi traspaiono questioni politiche post unitarie e passioni risorgimentali mai sopite. Interessanti poi le lettere dell'astronomo Cristian Heinrich Friedrich Peters protagonista dei moti rivoluzionari del 1848 a Messina e Catania. L'arco cronologico del carteggio è 1837-1904. Il progetto di digitalizzazione e studio del carteggio è stato realizzato in collaborazione con le cattedre di matematica dell'Università degli studi di Palermo (professore Aldo Brigaglia) e Genova (professoressa Giuseppina Fenaroli) e finanziato con i fondi di un Progetto di ricerca (PRIN) per gli anni 2006-2008 dedicato a La nascita della scuola italiana di Matematica: pubblicazione di archivi elettronici e di carteggi.