Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Fulltext Sito web

Home »  Partner  »  Biblioteca dell’Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Menu della sezione


Servizi per i Partner:


EVENTI E NOVITA'

Wed Oct 18 12:47:00 CEST 2017

14 e 15 novembre 2017
Biblioteca dell'Archiginnasio, Bologna

Tue Oct 03 12:30:00 CEST 2017

Dal 28 settembre 2017 è attiva la Banca Dati per inserire programmi ed eventi

Wed Mar 08 14:03:00 CET 2017

Compila il questionario disponibile al seguente indirizzo: http://bit.ly/2lqDO2r


Bookmark and Share

???pagina.contenuti???


BIBLIOTECA DELL’ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA-OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE

Indirizzo: Salita Moiariello, 16 – 80131 Napoli
Telefono: +39 081 5575614
Fax: +39 081 5575435
Email: biblioteca@oacn.inaf.it
Sito web: http://www.oacn.inaf.it/biblioteca/
Ingresso dell’Edificio monumentale

L’Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio Astronomico di Capodimonte (INAF-OAC) rappresenta, per Napoli e per l’intero Mezzogiorno d’Italia, un prestigioso punto di riferimento nell’ambito della ricerca internazionale in campo astronomico e della diffusione e divulgazione della cultura scientifica sul territorio. Il primo nucleo della collezione libraria dell’OAC, ebbe origine negli anni 1812-1815, contestualmente alla costruzione dell’Istituto sulla collina di Miradois, e fu promosso dall’astronomo Federigo Zuccari, a quell’epoca direttore della Specola di San Gaudioso. Nel corso di due secoli la biblioteca ha incrementato notevolmente il proprio patrimonio librario fino a raggiungere una dotazione attuale di circa 12.000 monografie e più di 1000 riviste cartacee, per un totale di oltre 38.000 volumi, con sezioni specifiche dedicate all’astrofisica, all’esplorazione del Sistema Solare e alla strumentazione. Completano la raccolta libraria un importante archivio di documenti e un prezioso fondo fotografico, testimonianza significativa della storia e dell’attività scientifica dell’Istituto. La sezione antica, fiore all’occhiello della biblioteca, costituisce una delle raccolte più prestigiose esistenti in Italia per l’inestimabile valenza storico-scientifica delle opere astronomiche che custodisce e per la presenza di edizioni difficilmente reperibili altrove. Arricchitasi nel corso del tempo per effetto di importanti donazioni, come quella disposta sul finire degli anni sessanta del secolo scorso dall’ing. Giuseppe Cenzato, appassionato bibliofilo, la sua consistenza attuale ammonta a 1021 volumi editi dal 1488 al 1830 e così ripartiti per secolo: 1 incunabolo del 1488, 38 cinquecentine, 61 seicentine, 433 volumi del Settecento e 488 volumi stampati dal 1801 al 1830. Completano la sezione 5 preziosi manoscritti, di cui due risalenti probabilmente al XVII secolo, ed una collezione di circa 350 testate di periodici pubblicati tra la fine del XVIII e gli inizi del XX secolo.