Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale|Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Il mio spazio personale:

Registrati ora! | Dimenticata la password?
Ricerca:

Cataloghi Biblioteca digitale Sito web

Home »  Partner  »  Biblioteca del Conservatorio statale di musica Luigi Cherubini - Firenze

Menu della sezione


Servizi per i Partner:


EVENTI E NOVITA'

22.09.2014

Da sabato 4 ottobre a venerdì 31 ottobre 2014, in Puglia, la terza edizione della Giornata Nazionale delle Biblioteche

14.10.2014

Dal 29 al 31 ottobre 2014 tre giorni speciali di lettura nelle Scuole

03.10.2014

Si tiene il 23 ottobre 2014, a Roma, la giornata di studio “Manuscript digitization and on line accessibility: what is going on?" dove esperti e ricercatori del settore si confronteranno sui programmi attuali e futuri

03.10.2014

Al via l'iniziativa congiunta del Garr e MiBACT per ottenere un panorama completo delle infrastrutture di ricerca nel campo dei beni culturali del nostro Paese


Bookmark and Share

???pagina.contenuti???


BIBLIOTECA DEL CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA LUIGI CHERUBINI - FIRENZE

Indirizzo: Piazza delle Belle Arti, 2 - 50122 Firenze
Telefono: +39 055 2989319
Fax: +39 055 2396785
Email: biblioteca@conservatorio.firenze.it
Sito web: http://www.conservatorio.firenze.it/
Foto storica della sala di lettura della Biblioteca prima dell’alluvione

La biblioteca del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze è una fra le più prestigiose d’Italia e dipende dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Comprende oltre 100.000 titoli: edizioni rare di trattati dei secoli XV-XVIII, manoscritti musicali, stampe di rilevanza assoluta, autografi di Monteverdi, A. Scarlatti, Bellini, Rossini, Cherubini, Donizetti, Paganini, Pizzetti, Frazzi, ecc.
A partire dal Fondo granducale della Cappella musicale palatina (Fondo Pitti) nel corso degli anni si è arricchita di importanti donazioni: Fondo Accademia, Fondo Basevi, Fondo S. Gaetano, Fondo Frazzi e altre donazioni meno cospicue ma non di minore importanza.
Dopo un lungo periodo di profondi disagi, connessi anche all’alluvione che colpì Firenze nel 1966, la Biblioteca si sta adeguando nelle strutture e nei servizi. Dal 2005 è assicurato l’accesso agli studiosi previo appuntamento e oltre 350 ricercatori, enti musicali, case editrici ed istituzioni universitarie appartenenti a paesi europei ed extraeuropei hanno potuto beneficiare del servizio di microfilmatura e di riproduzioni digitali operante all’interno della biblioteca.
Recentemente è stata realizzata la catalogazione in SBN-musica e la digitalizzazione dei manoscritti musicali di pregio appartenenti al Fondo Basevi e alle Cassette degli autografi. I risultati della campagna di digitalizzazione, finanziata dall’ICCU, dalla Regione Toscana e dal Conservatorio di musica L. Cherubini sono visualizzabili nella sezione delle Collezioni digitali.
Tale progetto dovrà in futuro essere esteso anche a tutti gli altri fondi storici fiore all’occhiello della Biblioteca, in modo da consentire, a studiosi e a studenti, la consultazione in Internet e in Intranet.