Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Internet Culturale: cataloghi e collezioni digitali delle biblioteche italiane

Pagina dei contenuti


Home » Esplora »  Mostre

Sommario              Pagina precedente              Pagina successiva             Indice mostre

Dalla Sicilia all'Europa: l'Italia di Brancati

SUp

Ossessione

Questa è la vita

Gelosia

Guardie e ladri

Enrico IV

Fabiola

Dov'è la libertà?

Sceneggiature e soggetti
per il cinema

Negli anni del Neorealismo, che vedono la nostra cinematografia all'avanguardia, Brancati presta la propria penna, così incline alla demistificazione satirica, a registi quali Blasetti, Genina, Visconti, Rossellini, Zampa, Monicelli, Vanzina... Inventore delle innumerevoli situazioni narrative consegnate ai racconti che compone ormai da un ventennio, lo sceneggiatore s'impone per versatilità e duttilità, anche se è la critica di costume il genere in cui spiccano le sue doti di acuto osservatore. Era pertanto fatale che non solo le sue opere narrative e teatrali venissero tradotte per lo schermo, ma che lo sceneggiatore si trasformasse ben presto in soggettista, come accade con Tre storie proibite di Augusto Genina o Viaggio in Italia di Rossellini.

FILMOGRAFIA

Dalle sue opere:

Anni difficili (1948), di Luigi Zampa, dal racconto Il vecchio con gli stivali
Il Bell’ Antonio (1960), di Mauro Bolognini
Don Giovanni in Sicilia (1967), di Alberto Lattuada
Paolo il caldo (1973), di Marco Vicario
La governante (1974), di Giovanni Grimaldi

Soggetti e sceneggiature:

La bella addormentata (1942), regia di Luigi Chiarini
Don Cesare di Bazan (1942), regia di Riccardo Freda
Enrico IV (1943), di Giorgio Pastina
Gelosia (1943) di Ferdinando Maria Poggioli
Fatalità (1946), di Giorgio Bianchi
Anni difficili (1948), di Luigi Zampa; soggetto e sceneggiatura
Fabiola (1948), di Alessandro Blasetti
E’ primavera (1949), di Renato Castellani; soggetto e sceneggiatura
E’ più facile che un cammello... (1950), di Luigi Zampa
L’ edera (1950), di Augusto Genina
Altri tempi (1951), di Alessandro Blasetti
Guardie e ladri (1951), di Mario Monicelli e Steno
Signori in carrozza (1951), di Luigi Zampa
Tre storie proibite (1952), di Augusto Genina; soggetto e sceneggiatura
Anni facili (1953) di Luigi Zampa; soggetto e sceneggiatura
Dov’è la libertà? (1953), di Roberto Rossellini
La fiammata (1953), di Alessandro Blasetti
L’ uomo, la bestia e la virtù (1953), di Steno
Viaggio in Italia (1953), di Roberto Rossellini; soggetto e sceneggiatura
L’ arte di arrangiarsi (1954), di Luigi Zampa; soggetto e sceneggiatura
Orient express (1954), di Carlo Ludovico Bragaglia
La patente (1954), di Luigi Zampa; episodio di Questa è la vita (1954)
Vacanze d’ amore (1954), di Jean-Paul Le Chanois


OPERE TEATRALI


Il viaggiatore dello sleeping n.7 era forse Dio? (1932)
Questo matrimonio si deve fare (1938)
Le trombe d’Eustachio (1942)
Don Giovanni involontario (1943)
Raffaele (1948)
Una donna di casa (1950)
Il tenore sconfitto, ovvero la presunzione punita (1950)
La governante (1952)

lato